Un bellissimo esempio di architettura verde e sostenibile, nel totale rispetto dell’ambiente e del buon gusto. Nasce a Udine la nuova Torre Abs.

udine20.it

Nella zona industriale udinese dove opera l’acciaieria “Abs” sarà adesso ospitato un elemento di qualificazione estetica che potrà diventare un nuovo simbolo di identificazione: si tratta di una torre idrica. Per Abs è il simbolo dell’innovazione e della fiducia nel futuro.

udine.it

Caratteristiche della Torre Abs

La Torre Abs, nuova casa del marchio aziendale, svolge un ruolo funzionale importante: è la riserva idrica di emergenza di una tra le macchine di colata continua. Raggiungerà un’altezza di 36 metri e avrà un diametro del serbatoio di 10 metri. L’intervento, affidato al paesaggista Antonio Stampanato e all’architetto Francesco Qualizza dello studio Archimeccanica. Prevede l’inserimento di una struttura modulare in acciaio dove ogni elemento è dotato di una vasca e di piante pensili. Ci saranno sia piante sempreverdi, ornamentali e anche quelle delle campagne friulane. La torre attirerà quindi, coi suoi fiori e bacche, una piccola fauna costituita da uccelli e insetti.

Pianta strutturale Torre
archimeccanica.it
udine20.it
archimeccanica.it

La componente vegetale è costituita da piante caratterizzate da un elevata rusticità, crescita compatta, moderate esigenze idriche, molte sempre verdi. Specie eminentemente ornamentali, ma anche specie che si ritrovano abitualmente nelle campagne udinesi in grado perciò di attirare piccola fauna locale.

La Torre ABS, pur mantenendo la funzione originale, assume un nuovo valore simbolico come segno sul territorio e come servizio all’ecosistema con un assorbimento di circa 1 tonn\anno di CO2.

Un grandissimo plauso dunque a questa azienda per questo grandioso esempio di architettura sostenibile e per il buon gusto dei progettisti. Che possa essere d’esempio per tutte le aziende che con poco possono costruire un futuro più sostenibile.