Home » Design » Come scegliere le lenzuola in ogni stagione

Come scegliere le lenzuola in ogni stagione

Scegliere le lenzuola giuste è importante per garantire un buon riposo durante la notte. Ecco come scegliere le lenzuola in base alla stagione.

Categorie Design
Vuoi leggere oltre 10mila articoli di scienza e tecnologia senza pubblicità?
ABBONATI A 0,96€/SETTIMANA

Il riposo notturno è particolarmente importante dal punto di vista sia fisico che psicologico: riposare adeguatamente e in modo soddisfacente, infatti, può garantire un ottimo stato di salute. Per affrontare al meglio le giornate, con energia e determinazione, si consiglia di dormire un numero sufficiente di ore.

Ma non è solo la quantità di ore a essere importante: più di tutto, è la qualità delle ore di riposo l’elemento indispensabile al benessere di corpo e mente. Riposare bene riduce il senso di stanchezza, evitando la comparsa di occhiaie e fastidi quotidiani. Ciò si traduce in un miglioramento del tono dell’umore e della vita stessa. Vivere bene e serenamente è il presupposto fondamentale per mantenere una buona salute e, quindi, vivere più a lungo.

Visto quanto è importante dormire bene, si consiglia di scegliere gli accessori giusti per poter garantire al corpo un sonno riposante. Parliamo del materasso e della struttura letto. E per quanto riguarda le lenzuola? Non tutti sanno che ci sono lenzuola e lenzuola: alcune sono più adatte ai periodi invernali, altre invece al periodo caldo. Utilizzare sempre le stesse lenzuola per ogni stagione potrebbe rendere meno riposante e più difficoltoso il sonno. Scopriamo perché.

Perché cambiare lenzuola a seconda della stagione?

Le lenzuola rappresentano un supporto indispensabile per un riposo sereno e salutare. Questa biancheria, infatti, entra direttamente a contatto con il corpo e può offrire una sensazione di benessere. Oppure, se scelta in modo non adeguato, potrebbe comportare piccoli o grandi fastidi.

Un lenzuolo troppo caldo non deve essere utilizzato d’estate, poiché disturberebbe il sonno riscaldando troppo la pelle e provocando sudorazione, prurito e fastidi localizzati. Allo stesso tempo, un lenzuolo troppo freddo, se usato d’inverno, potrebbe trasmettere una sgradevole sensazione di freddo che non permetterebbe al corpo di riposare adeguatamente.

La qualità del riposo è fortemente influenzata da questi fattori, ma anche dalla texture delle lenzuola: essa dipende molto dai materiali della biancheria.

Materiali, palette di colori e fantasie

Per mantenere in ottimo stato le lenzuola, è bene lavarle in modo adeguato. Un consiglio in più: è importante cambiare due volte a settimana le lenzuola, per garantire la massima igiene al letto.

È caldamente consigliato cambiare la tipologia di lenzuola a seconda della stagione. Oltre al materiale, è bene prestare attenzione anche al design e alle colorazioni delle lenzuola. Mentre d’inverno è preferibile una palette di colori neutra, nei toni del bianco, del beige e delle nuance pastello, d’estate si può osare con fantasie colorate, brillanti e audaci.

Per le federe è sempre bene scegliere un tessuto confortevole, in quanto esse entrano direttamente a contatto con il viso durante tutte le ore del riposo. È bene scegliere sempre biancheria di qualità, evitando prodotti confezionati con materiali di seconda mano.

Per scegliere le giuste lenzuola occorre, innanzitutto, prendere le misure del letto matrimoniale: un aspetto non poco importante. Dopo aver controllato le misure, scopriamo quali tessuti scegliere durante l’inverno, e quali durante l’estate.

Il cotone

Il cotone è particolarmente adatto alla biancheria da letto: morbido da accarezzare, antiallergico e traspirante, può garantire sogni tranquilli e sereni. Il cotone è perfetto per tutte le stagioni dell’anno, poiché coccola il corpo avvolgendolo con morbidezza.

Il cotone è l’ideale in estate e in primavera, in quanto:

  • non trasmette calore;
  • evita la sensazione di soffocamento.

Il cotone, però, ha un difetto: tende a rovinarsi rapidamente, soprattutto a causa dei lavaggi frequenti.

La flanella

Le lenzuola in flanella rappresentano la migliore soluzione per il periodo invernale. Realizzate dall’unione delle fibre di cotone e di lana, le lenzuola in flanella sono morbide, piacevoli da toccare e garantiscono il giusto calore al corpo. Essendo più spesse delle lenzuola in cotone, possono durare più a lungo e possono essere lavate a temperatura massima di 30 gradi.

Le lenzuola di flanella evitano il fenomeno della sudorazione, avendo un’alta capacità termoregolatrice. Queste lenzuola favoriscono il riposo e sono lisce, setose e confortevoli. Si consiglia di stirare le lenzuola in flanella per evitare fastidiose pieghe.

La coralina

La coralina è un materiale molto utile soprattutto nei mesi invernali. Le lenzuola in coralina, infatti:

  • sono morbide, confortevoli e calde;
  • sono traspiranti ed evitano la formazione di cattivi odori;
  • coprono e proteggono dal freddo, impedendo al corpo di sudare.

Si consiglia di lavare queste lenzuola a 30 gradi in lavatrice, separandole dagli altri indumenti da lavare. Le lenzuola in coralina potrebbero, infatti, rilasciare piccoli pelucchi che andrebbero ad attaccarsi agli altri capi.

Lascia un commento