Su tutta Italia cade incessante la pioggia e, dopo i disastri di questi ultimi giorni, si aggiunge il crollo di un tratto del viadotto sull’autostrada dei Fiori tra Savona e Altare. Secondo le prime analisi a causare il cedimento pare sia stata una frana della montagna adiacente alla struttura. Tale massa ha travolto e distrutto i pilastri del ponte.

Lo scenario appare alquanto sconcertante e conferma, ancora una volta, lo stato di rischio idrogeologico che aleggia sul Paese. La Liguria, in particolare, in queste ultime ore è stata bersagliata dal maltempo tanto che non si escludono le ipotesi di ulteriori frane. Il governatore della Regione Liguria, Toti conferma: “si temono altre frane ad Altare, dove la collina ha ceduto facendo crollare un viadotto sull’autostrada A6 Torino-Savona. La zona è sorvolata da un elicottero dei vigili del fuoco e sono in corso le verifiche statiche delle case sulla collina”.

Sono in corso ulteriori accertamenti sulla possibilità di vittime dal momento che diverse segnalazioni hanno comunicato la presenza di un’automobile. Su questo punto il governatore si è espresso stanno lavorando con unità cinofile i vigili del fuoco per capire, c’è una segnalazione di un’auto che avrebbe transitato in quel momento. Non è una segnalazione certa, i vigili del fuoco si riservano di analizzare tutto il terreno. Sotto c’è una colata di fango di circa 2 metri“.

Nel frattempo il tratto autostradale rimarrà chiuso finché non verrà accertata la sicurezza.