Home » Perché la foto dei lavoratori a 335 metri di altezza è vera

Perché la foto dei lavoratori a 335 metri di altezza è vera

Categorie Grattacieli · Strutture

Una foto pubblicata sulla nostra pagina Facebook ha scatenato centinaia di commenti, molti dei quali accusavano la foto di essere un fotomontaggio. La foto in questione mostra cinque operatori in posa sull’antenna del Wilshire Grand Center, che con i suoi 335 metri è il grattacielo più alto della città di Los Angeles. Certamente ci vuole un innegabile coraggio per realizzare uno scatto del genere. Ma ciò non significa che siccome sia una situazione improbabile, allora il tutto sia finto. La foto è assolutamente vera, come anche rilanciato dalla CNN. Cerchiamo quindi di risolvere i dubbi maggiori, tra chi pensa che sia semplicemente photoshop, a chi pensa che solamente una persona sia fake, fino a chi pensa che addirittura l’intero grattacielo sia falso. Perché la corretta informazione viene prima di tutto.

Perché la foto dei lavoratori a 335 metri di altezza è vera
ladowntownnews.com

Perché la foto è vera?

Eric Madrigal, Peter Veliz, Vince Parker, Dan Cobb e Mark Palmer. Questi sono i nomi dei coraggiosi lavoratori protagonisti delle foto scattate da Gary Leonard, uno dei fotografi più famosi di Los Angeles. I cinque ragazzi sono stati impegnati nelle difficili operazioni di installazione dell’antenna del Wilshire Grand Center. Seppur nella foto non si riesca a vedere bene, tutti e cinque i ragazzi sono correttamente imbragati, con le funi che finiscono sia all’esterno che all’interno dell’antenna. L’antenna infatti è cava per esigenze costruttive e di manutenzione. Gli operatori sono saliti a quell’altezza percorrendo una scala interna.

ladowntownnews.com

Inoltre su un operatore su può osservare un moschettone. Mentre per gli altri evidentemente il moschettone si trova alle loro spalle (come le funi del resto) per una semplice esigenza di stile dello scatto. La foto infatti vuole sottolineare l’enorme impresa di questi lavoratori e li immortala quasi come supereroi in cima ad un grattacielo. Ma sappiamo tutti che senza la massima sicurezza questo scatto è irrealizzabile.

Perché la foto dei lavoratori a 335 metri di altezza è vera
ladowntownnews.com

E infatti tutti gli operatori sono dotati dei DPI necessari. Imbracatura, caschetto e scarpe antinfortunistiche. Anche se alcune sembrano sneakers, ovviamente non sono altro che moderne scarpe da lavoro.

Come hanno fatto a non cadere?

Partendo dal presupposto che gli operatori sono saldamente imbragati, le foto sono ovviamente scattate nel giro di pochi secondi e sicuramente in condizioni meteo favorevoli. A 335 metri di altezza c’è sicuramente vento, ma non tale da impedire uno scatto del genere in giornate serene. Come si vede anche da questo video al minuto 3.40 circa, il ragazzo è serenamente in piedi alla base dell’antenna e di vento ne soffia poco.

Inoltre all’ultimo piano del grattacielo, a circa 300 metri, c’è una terrazza bar completamente aperta con vista mozzafiato su Los Angeles. Una scelta architettonica e progettuale che lascia intendere la possibilità di stare in piedi a quell’altezza senza nessun problema. E bersi anche un cocktail.

E l’antenna non oscilla?

La prospettiva della foto inganna, ma l’antenna è saldamente ancorata al lato del grattacielo per quasi metà della sua altezza. L’antenna è alta circa 50 metri, di conseguenza la parte non vincolata è di circa 20 metri. Una lunghezza in realtà molto diversa rispetto a quella che si immaginerebbe dalla prospettiva della foto e che fa capire come l’antenna sia assolutamente sicura.

Perché la foto dei lavoratori a 335 metri di altezza è vera
ladowntownnews.com

L’antenna, realizzata in acciaio, è stata completamente assemblata in cima al Wilshire Grand Centre grazie all’utilizzo di una gigantesca gru, come visibile nella foto. I coraggiosi operatori, lavorando sia all’interno che all’esterno dell’antenna, hanno posizionato e imbullonato le varie parti dell’antenna. Anche in queste foto si vede chiaramente come tutti i lavori siano stati svolti in assoluta sicurezza.

Perché in alcune foto gli operatori sono 4?

Semplicemente perché le foto sono state scattate in momenti diversi. Se è per questo ci sono foto che immortalano anche solo una persona. Non significa che quindi le altre quattro siano photoshoppate. E a maggior ragione non si capirebbe perché photoshopparne solo una. La volontà del fotografo era quella di creare un vero e proprio book fotografico per immortalare questo momento unico. Le foto sono state scattate da una GoPro fissata su un drone. Ecco quindi una carrellata di foto da togliere il fiato.

Se queste foto non bastano, ecco anche un video che riprende parte dei lavori di posizionamento dell’antenna. Con gli operatori all’opera ad altezze da paura. Il video è preso dalla pagina Facebook Wilshire Grand Center.

Ma chi glielo fa fare?

La manodopera per questi tipi di lavori scarseggia. Non è per tutti lavorare a queste altezze vertiginose e non tutti gli operai sono fisicamente e mentalmente pronti per imprese del genere. Per questo motivo lavori di questo tipo sono pagati profumatamente dalle imprese di costruzione. E a volte basta solamente un lavoro del genere per essere economicamente apposto per qualche anno.

Perché realizzare un’antenna?

In un grattacielo l’antenna viene realizzata per due motivi molti diversi tra di loro. Il primo è puramente tecnico. L’antenna viene utilizzata come ricevitore satellitare perché a quelle altezze si ha il massimo delle ricezione. Il secondo, paradossalmente più importante, è quello dell’altezza. Esistono diversi modi di misurare l’altezza di un grattacielo e uno di questi è rappresentato dall’altezza del punto più alto dell’edificio, sia abitato che non abitato. Le antenne e le guglie rappresentano l’espediente più utilizzato dai progettisti per aumentare l’altezza del grattacielo. Mentre in realtà spesso l’ultimo piano abitabile o accessibile si trova ad un’altezza di molto inferiore.

Confronto tra l’altezza del Wilshire Grand Centre e del U.S Bank Building. PH: medium.com

Nel caso del Wilshire Grand Centre, l’antenna rende la struttura alta 335 metri. Ma l’ultimo piano abitabile si trova “solo” a 252 metri. Poiché il CTBUH ha come parametro principale proprio quello del punto più alto, il Wilshire Grand Centre è il grattacielo più alto di Los Angeles. Ma se si seguissero altri parametri, come quello del piano abitato più alto, ecco che il grattacielo più alto di L.A. diventerebbe la U.S Bank Building, nel quale l’ultimo piano abitato si trova a 294,9 metri. Mentre il punto più alto si trova 310,3 metri. Quello dell’altezza dei grattacieli è uno degli aspetti più discussi del settore. Ogni anno infatti non mancano polemiche su quale sia la struttura più alta in circolazione.

Il grattacielo è finto?

Ovviamente il grattacielo è reale, inaugurato nel 2017, ideato da AC Martin Partners e progettato da Brandow & Johnston e Thornton Tomasetti. Il grattacielo è costituito da un nucleo in cemento armato e da fondazioni profonde che sono entrate nel Guinness World Record per il getto di calcestruzzo continuo più lungo, con una durata di oltre 20 ore. Il nucleo è circondato da un innovativo telaio in acciaio denominato Buckling Restraint Braces che ha il compito di assorbire le azioni sismiche.

Perché la foto dei lavoratori a 335 metri di altezza è vera
loopnet.com

All’interno del Wilshire Grand Centre sono stati installati bagni prefabbricati, trasportati in sito sei alla volta, sollevati e fissati lo stesso giorno. Un processo che ha consentito di risparmiare tempo e denaro. Inoltre il progetto ha ottenuto il riconoscimento Golden Gate di Cal/OSHA, un ente che certifica la sicurezza dei lavoratori in sito. Un premio che sottolinea ancora di più gli elevati standard di salute e sicurezza che hanno accompagnato il progetto e la realizzazione dell’antenna.

Al Wilshire Grand Center hanno lavorato di più di 2.200 persone in 257 settimane. Sono state messe in opera più di 22.000 tonnellate di acciaio, più di 40.000 metri cubi di calcestruzzo e 50.000 metri quadrati di vetro.

Lascia un commento