SEGUICI SU:

DELLO STESSO AUTORE

INSTAGRAM

CORRELATI

Il Politecnico di Torino in Sicilia riqualifica Salemi

Il DAD, Dipartimento di Architettura e design del Politecnico di Torino, si è aggiudicato l’edizione 2019 del bando “Studi di fattibilità per il recupero dei borghi abbandonati” promosso dalla Fondazione Sicilia. Gli architetti e docenti Paolo Mellano e Roberto Dini hanno ottenuto il finanziamento con il progetto “Riabilitare Alicia – Studio di fattibilità per la riqualificazione della città antica di Salemi”. Il Politecnico di Torino sarà dunque premiato il 20 febbraio nel palazzo Branciforte di Palermo dal Presidente della Sicilia Nello Musumeci e dal Presidente della Fondazione Sicilia Raffaele Bonsignore.

“Speriamo che ora si apra un’epoca nuova per Salemi e per tutti i borghi di Sicilia che nel loro splendore non attendono altro che di essere riscoperti, restaurati, riqualificati, ripensati ma soprattutto ripopolati da uomini e donne di tutte le età e provenienza, per ricucire insieme nuove storie”.

Avv. Chiara Modica Donà dalle Rose
Il Politecnico di Torino in Sicilia riqualifica Salemi
Ph: wikipedia – Giuseppe Gucciardi

Salemi tra i più bei borghi italiani

Salemi è un comune del trapanese, situato nel cuore della Valle del Belice. Il paesino di poco più di 10.000 abitanti è ubicato tra le colline coltivate a vigneti e uliveti. Nel suo centro storico sorge il Castello Normanno edificato nel 1077 su fortificazioni preesistenti greco-romano-arabe. Suggestiva è la piazza Alicia su cui si affaccia il castello e il duomo del ‘700. Quest’ultimo è stato recuperato dall’architetto portoghese Alvaro Siza dopo il crollo causato del terremoto del Belice del 1968. Il Borgo di Salemi fa parte del club dei “Borghi più belli d’Italia”, associazione dei piccoli centri italiani che si distinguono per rilevanza artistica, storica, culturale e per vivibilità.

Il Politecnico di Torino in Sicilia riqualifica Salemi
L’ex chiesa Madre di Salemi in piazza Alicia. Ph: hitsicily.com

Riabilitare Alicia – PoliTO

Il progetto proposto dal Politecnico di Torino prende il nome antico della città di Salemi. Il progetto propone la valorizzazione della qualità architettonica e paesaggistica della città antica per un’accoglienza inclusiva e diversificata, promuovendo turismo sostenibile, incrementando le politiche sociali, culturali ed economiche. La riqualificazione architettonica del costruito prevede il recupero del patrimonio e il riuso di manufatti per attività di carattere scientifico e culturale con il coinvolgimento delle Università e delle associazioni territoriali. Il DAD avvierà pertanto una stretta collaborazione con il Comune di Salemi, con il WISH (World International Sicilian Heritage) e con la Fondazione Doná dalle Rose.

Il Politecnico di Torino in Sicilia riqualifica Salemi
Il Castello del Valentino sede del politecnico di Torino. Ph: wikiwand.com

Il recupero dei borghi siciliani abbandonati

La Fondazione Sicilia nasce come Fondazione Banco di Sicilia nel 1991 con lo scopo prioritario di favorire la crescita sociale, culturale ed economica della Sicilia. Di conseguenza opera per valorizzare i beni culturali, incentivare la ricerca scientifica e stimolare lo sviluppo sostenibile. Con il bando sui “borghi abbandonati” la fondazione promuove la valorizzazione dei piccoli borghi della Sicilia rivolgendosi alle Università e ai Centri di Ricerca pubblici. Pertanto l’obbiettivo principale è quello di sviluppare idee progettuali per piccoli centri abitativi di valore storico culturale, che si trovino in comuni diversi dalle città capoluogo.

Il Politecnico di Torino in Sicilia riqualifica Salemi
Il Castello Normanno di Salemi. Ph: blogsicilia.it

Grazie per essere arrivato fin qui

Per garantire lo standard di informazione che amiamo abbiamo dato la possibilità ai nostri lettori di sostenerci, dando la possibilità di:
- leggere tutti gli articoli del network (10 siti) SENZA banner pubblicitari
- proporre ai nostri team le TEMATICHE da analizzare negli articoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Lorenzo Iaconinotohttps://buildingcue.it
Ingegnere Edile laureato al Politecnico di Torino con tesi sul BIM per il Facility Management dello Juventus Stadium. Collabora con Politecnica Ingegneria e Architettura.