SEGUICI SU:

DELLO STESSO AUTORE

INSTAGRAM

CORRELATI

Inaugurato il primo edificio placcato in oro

Il primo edificio placcato in oro è un hotel in Vietnam con arredo, piscine, infissi e mattoni bagnati nel metallo prezioso.

In Vietnam, precisamente nella capitale Hanoi, è stato aperto il primo edificio placcato in oro. Un hotel lussuoso che ha stanze sfarzose e una piscina nel rooftop, anch’essa in oro 24 carati. Il Dolce Hanoi Golden Lake Hotel è della catena American Wyndham Hotels ed è composto da 400 camere, distribuite in 25 piani. Per un soggiorno sfarzoso è sicuramente il meglio che si può desiderare, come lo yacht tutto d’oro che è stato realizzato negli emirati arabi.

Il primo edificio placcato in oro è stato realizzato sul lago Giang Vo, in pieno centro città. Per completarlo sono stati impiegati 11 anni; è tanto se si pensa al fatto che ci troviamo in Vietnam e ai fondi spesi per la costruzione. Il primo ingresso è coinciso con il periodo di riapertura la al turismo della nazione, che punta a risanare le numerose perdite economiche ricevute, come tutto il resto del mondo, a causa dell’emergenza sanitaria.

“In questo momento, non c’è un hotel come questo al mondo, in cui le pareti esterne sono ricoperte di mattoni dorati. L’interno dell’edificio comprende bagni con lavandini e servizi igienici placcati in oro. Quindi, si tratta dell’hotel più spettacolare, unico e sontuoso del mondo” – Nguyen Huu Duong, presidente della società.

Inaugurato il primo edificio placcato in oro
homeanddecor.com

Il primo edificio placcato in oro parte col botto

Nonostante le forti contraddizioni sociali, l’hotel ha visto già le prime prenotazioni. Il motivo di questo risultato è dovuto alla riduzione del prezzo giornaliero del soggiorno a 250$. Le camere interne però non sono molto grandi in confronto ad altri hotel extralusso: la camera deluxe è di “soli” 48 mq, escluso il bagno. In compenso però infissi, sanitari, schienale del letto, pomelli e lampadari sono tutti placcati in oro 24 carati. Questo è il primo edificio della catena “Dolce” realizzato nel continente asiatico, prima d’ora la società ha realizzata tipologia di hotel solamente in America.

L’uso dell’oro è risultato meno costoso di quanto si pensi. Il proprietario del primo edificio placcato in oro possiede anche un’impresa che commercia metalli preziosi e realizza bagni nel’oro di qualsiasi oggetto. A detta dei visitatori però, il resto dell’arredamento è alquanto economico e non rispetta il nome e il lusso conferito all’albergo. Insomma da qualche parte hanno risparmiato.

Inaugurato il primo edificio placcato in oro
homeanddecor.com

Altri dettagli del progetto

La facciata occupa 5000 mq il cui rivestimento è stato realizzato con mattoni placcati in oro. Sul tetto è presente una piscina a sfioro con piastrelle dorate che permette di osservare tutto il centro della capitale del Vietnam dall’alto. I progettisti fanno parte del Hoa Binh Group che si è specializzato in alberghi di lusso e in design di esterni e interni con elementi in oro. Infatti si occupa della realizzazione e della vendita di oggetti in metalli preziosi e di arredi sfarzosi. I paesi asiatici non sono nuovi alla realizzazione di edifici bizzarri, basti pensare al nuovo stadio a forma di fiore del Guangzhou

L’uso dell’oro, secondo i progettisti, non è un mero elemento estetico. Il metallo prezioso in questione, a contatto diretto con la pelle, allevia i sintomi dell’artrite reumatoide, cura la pelle, regola la temperatura e il riflesso della luce migliora l’umore. Il costo dell’opera nel suo complesso è di 200 milioni di dollari e, come già detto, per una notte il prezzo varia da un minimo di 250 a 1000$.

Inaugurato il primo edificio placcato in oro
homeanddecor.com

CUE FACT CHECKING

CloseupEngineering.it si impegna contro la divulgazione di fake news, perciò l’attendibilità delle informazioni riportate su buildingcue.it viene preventivamente verificata tramite ricerca di altre fonti.

Marcello Raianohttps://buildingcue.it
Laureato in Ingegneria Edile-Architettura presso il Politecnico dell'Università Federico II di Napoli. Formato principalmente in Tecnologie per l'edilizia e Prevenzione incendi, ha affrontato nel suo percorso temi come il restauro di monumenti storici, analisi sismica di edifici nuovi ed esistenti in calcestruzzo armato. Appassionato di politica, ma soprattutto di cinema.