Un’incendio avvenuto il 15/04, iniziato intorno alle 19:00 e protrattosi per delle ore, ha colpito Notre-Dame de Paris, cattedrale simbolo della cristianità, della francia e di tutta la cultura occidentale. L’evento è stato causato probabilmente da un guasto nell’area soggetta in quei giorni a restauro architettonico. La struttura della chiesa è composta da pietra, gli elementi verticali, e da legno di quercia, gli orizzontamenti, le capriate e le guglie.

La procura di Parigi ha aperto un’inchiesta per determinare le cause dell’incendio. L’amministrazione comunale ha organizzato un’unità di crisi, che si occupa della risoluzione del fenomeno, presso L’Hotel de Ville. La protezione civile francese in un tweet: “Rilasciare acqua da un aereo su questo tipo di edificio potrebbe causare il crollo dell’intera struttura”; rispondendo a coloro che chiedevano l’uso di Canadair.

L'incendio di Notre-Dame, colpito un simbolo occidentale
iltempo.it – Immagine dall’alto di un drone durante l’incendio

Emmanuel Macron, Presidente della Republica Francese, commenta così su Twitter poco dopo:

Notre-Dame di Parigi in preda alle fiamme. Emozione di tutta una nazione. Pensiero per tutti i cattolici e per tutti i francesi. Come tutti i nostri compatrioti, stasera sono triste di veder bruciare questa parte di noi.” Il portavoce della cattedrale, con profonda rassegnazione verso l’inevitabile, sostiene che non rimarrà nulla della struttura in legno. Una notizia della notte però è che secondo i pompieri la struttura interna e quella in pietra sono salve.

L'incendio di Notre-Dame, colpito un simbolo occidentale
airesdelaciudad.com

L’incendio e l’intervento di restauro

La causa per ora indicata è un guasto che ha fatto bruciare una piccola parte delle impalcature. Il fuoco poi è divampato sulla la guglia centrale espandendosi poi in tutta la chiesa, toccando principalmente la struttura lignea, costituita da una fitta trama di travi chiamata “la foresta”. Le fiamme sono successivamente arrivate anche alla torre campanaria sinistra. L’incendio era già esteso su tutta la copertura della cattedrale quando, poco dopo le 20:00, la guglia è crollata.

I lavori di restauro, costati 6 milioni di euro, indirizzati al consolidamento della flèche, freccia in italiano, la guglia centrale costruita da Viollet-le-Duc durante il restauro architettonico di metà ottocento, quella che per prima è rovinosamente crollata. Durante i lavori dei giorni scorsi sono state allontanate 16 statue di rame, ognuna alta circa 3m, grazie all’uso di una gru alta 120m.

L'incendio di Notre-Dame, colpito un simbolo occidentale
hjck.com

Dopo la notte, e il conseguente spegnimento totale delle fiamme, il bilancio è comunque “rassicurante”. Tutte le opere d’arte maggiori sono salve, ad esempio la corona di spine. Sono pero da verificare ancora la conservazione del rosone e di tre organi. Ben 2/3 del tetto e andato distrutto ma grazie all’intervento dei vigili si è evitato l’espandersi delle fiamme anche nelle torri campanarie.

La cattedrale

La chiesa di Notre-Dame è il monumento più visitato d’Europa con più di 12 milioni di visitatori all’anno. Contesto del famoso libro omonimo di Victor Hugo e simbolo di Parigi, è una pietra miliare del Gotico francese, in generale del gotico europeo. La costruzione iniziò nel XII secolo, in pieno medioevo, periodo in cui l’architettura gotica si stava espandendo in europa. Fin da subito è stata ideata per essere una delle più grandi mai realizzate.

E’ situata sull’Île de la Cité, un’isolotto sulla Senna, preceduta e seguita da due piazze. Ha una pianta a croce latina con transetto poco sporgente, 5 navate sormontate da volte ogivali, utilizzate nel gotico per permettere l’aumento delle altezze. Le chiesa è sormontata da una vasta capriata lignea composta da tronchi di quercia, il cui raccordo con la struttura verticale avviene tramite archi rampanti in pietra. La struttura soggetta principalmente a compressione, quindi i contrafforti e tutti gli elementi verticali, è in pietra naturale. Come elementi architettonici caratterizzanti ci sono: i tre portali d’ingresso, la “Galleria dei Re“, le due torri campanarie quadrangolari, l’esterno dell’abside, il rosone e le vetrate policrome.

L'incendio di Notre-Dame, colpito un simbolo occidentale
thewanderblogger.com

La copertura e la Flèche

Il tetto era ancora quello realizzato nel XII secolo, composto da una capriata in legno di quercia con tegole costituite da lastre in piombo di spessore 5mm. La copertura, in corrispondenza della crociera centrale, è stata rinforzata durante il restauro ottocentesco da travi reticolari in acciaio per permettere il sostegno di un carico maggiore costituito dalla Flèche.

La guglia centrale, chiamata la freccia, è diventata uno dei simboli caratterizzanti Notre-Dame. E’ posta in corrispondenza dell’incrocio tra il corpo longitudinale e il transetto, sopra la crociera centrale della chiesa. Il rivestimento è in piombo, come la copertura, mentre la struttura è anche qui in legno. E’ stata fin da subito completata con 16 statue di rame tra le quali è raffigurato San Tommaso con il volto di Viollet-le-Duc rivolto verso la guglia.

L'incendio di Notre-Dame, colpito un simbolo occidentale
imgnooz.com