Home » La casa dell’architetto nazista diventa accademia di design

La casa dell’architetto nazista diventa accademia di design

Categorie Architettura

Dorte Mandrup Arkitekten, lo studio di architettura fondato dall’architetto danese Dorte Mandrup-Poulsen, ha annunciato un piano per convertire i Saalecker Workshops. Si tratta di un complesso residenziale comprensivo di officine in cui risiedeva l’architetto tedesco Paul Schultze-Naumburg. La casa dell’architetto nazista sarà dunque convertita in un’accademia di design internazionale. L’obbiettivo principale è quello di riutilizzare un “monumento scomodo” in uno spazio che celebra il libero pensiero e la diversità. Una volta completato, l’edificio diventerà sede della dieDAS (Design Academy Saaleck) della fondazione Marzona che accoglierà gruppi di creativi internazionali.

Ph: dortemandrup.dk

“È coraggioso da parte della Fondazione Marzona e di dieDAS – Design Akademie Saaleck rivendicare e portare nuovi valori e contenuti nelle cornici dei seminari Saaleck, monumento molto scomodo. Lavorando al progetto, è stato molto interessante discutere di quanto accaduto negli anni intorno al 1904 rispetto alle turbolenze politiche e agli ideali progettuali di oggi. In quest’ottica, penso sia molto importante essere consapevoli di questi momenti fondamentali della nostra storia e cercare di agire di conseguenza. È interessante far parte della trasformazione della sede dei seminari di Saaleck in un luogo che mirerà a un futuro democratico aperto e diversificato.

Dorte Mandrup

La casa dell’architetto nazista

Dorte Mandrup ha in progetto di ridisegnare l’intero complesso collinare, introducendo spazi studio per sedici creativi. Molte parti del complesso rimarranno inalterate per preservarne la storia e mantenere il ricordo di una delle pagine più buie della storia europea. L’ex proprietario Schultze-Naumburg era un acceso sostenitore del nazismo, diventando persino membro dell’unità di propaganda artistica nazionalsocialista, la Kampfbund Deutscher Architekten und Ingenieure (KDAI). L’architetto nazista fu uno dei critici più avversi all’architettura moderna e difensore dell’architettura neogermanica, la Heimatschutzstil. All’inizio del XX secolo Schultze-Naumburg acquistò il lotto su cui costruì il complesso di Saaleck. L’élite nazista utilizzava tale complesso come luogo dove condividere le ideologie totalitarie e razziste.

La casa dell'architetto nazista diventa accademia di design
Ph: dortemandrup.dk

Tra passato e futuro

Lo studio di architettura danese ha realizzato un progetto che consente alla storia di essere visibile mentre va a sovrapporre nuove vesti all’esistente. Alcuni luoghi rimarranno intatti, mostrando la storia degli edifici dal 1904, anno di realizzazione del complesso, ai giorni d’oggi. Laddove si effettuano interventi significativi verranno utilizzati colori forti e brillanti. Colori più tenui verranno applicati in alcune parti del complesso in riferimento agli ideali di design nordeuropei. Dorte Mandrup ritiene necessario mostrare una storia parallela dell’architettura europea con una che avanza velocemente, mentre altre rimangono arretrate ideologicamente e nel tempo, come i laboratori Saaleck.

La casa dell'architetto nazista diventa accademia di design
Ph: dortemandrup.dk

Il giardino, così come gli edifici, ha subito cambiamenti nel tempo. Dei nuovi sentieri ispireranno i visitatori ad avventurarsi in percorsi tra fiori selvatici, cespugli e alberi da frutto. Una rampa a spirale denominata Infinity Bridge permetterà al visitatore di accedere ai giardini a quote altimetriche differenti per via della forte pendenza del sito. Uno spazio espositivo con pareti in legno e vetro prenderà il posto del pollaio e ospiterà una mostra che racconterà la vita e affronterà criticamente le idee e l’ideologia razzista di Schultze-Naumburg.

DieDAS, accademia di design

La fondazione Marzona Stiftung Neue Saalecker Werkstätten ha acquistato nel 2018 la Saaleck Workshops grazie ad una cospicua donazione del Patron Egidio Marzona. Conclusi i lavori di restauro e di trasformazione, la casa dell’architetto nazista ospiterà una nuova accademia di design. Uno libero spazio per lo sviluppo e le idee. La fondazione Marzona e l’accademia DieDAS trasformeranno gli ex laboratori Saaleck per riflettere la cultura contemporanea, facilitare lo scambio interdisciplinare tra studenti, istituzioni, aziende, designer, architetti e artigiani. Il nuovo complesso non farà svanire la memoria e allo stesso tempo non paralizzerà le idee e la creatività delle generazioni future.

“DieDAS – Design Akademie Saaleck è stata fondata per fornire a designer e menti creative di tutto il mondo opportunità di sviluppo e scambio in una comunità aperta. La nuova e stimolante atmosfera creata dal delicato approccio al design e dagli interventi strategici di Dorte Mandrups promuoverà sicuramente il lavoro di successo su processi e visioni innovativi e socialmente rilevanti per il nostro futuro collettivo, tenendo presente la storia scomoda specifica dei seminari Saaleck “

 Arne Cornelius Wasmuth, direttore fondatore di dieDAS – Design Akademie Saaleck
La casa dell'architetto nazista diventa accademia di design
Ph: dezeen
La casa dell'architetto nazista diventa accademia di design
Ph: dezeen

Il palazzo che suona con la pioggia di Dresda.

Germania: il primo treno a idrogeno al mondo.

Lascia un commento