Home » Lavatrice e lavastoviglie: occhio all’orologio per risparmiare sulla luce

Lavatrice e lavastoviglie: occhio all’orologio per risparmiare sulla luce

Alcuni consigli su come adoperare al meglio elettrodomestici ormai comuni per risparmiare sulla bolletta della luce

Categorie CuE Consiglia
Vuoi leggere oltre 10mila articoli di scienza e tecnologia senza pubblicità?
ABBONATI A 0,96€/SETTIMANA

Lavatrice e lavastoviglie sono diventate un’effettiva necessità all’interno di qualsiasi abitazione. La prima è fondamentale per avere sempre abiti puliti e igienizzati a dovere. L’altra per risparmiare acqua caricando in una sola volta stoviglie di pranzo e cena al fine di lavarle in maniera impeccabile. Entrambi questi elettrodomestici, tuttavia, consumano davvero molta energia elettrica. Per ovviare a ciò, alcuni gestori propongono offerte luce che mirano proprio al risparmio partendo dalle normali abitudini domestiche. Tuttavia, anche singolarmente possiamo adottare alcune accortezze per risparmiare sensibilmente sulla bolletta mensile. Vediamo insieme come non rinunciare alla comodità di lavatrice e lavastoviglie e, nel contempo, non sprecare eccessiva energia elettrica.

La classe energetica fa la differenza

Lavatrice e lavastoviglie
Lavatrice e lavastoviglie

Oltre a una buona offerta di luce e gas nella propria casa, la differenza sui consumi effettivi la fa anche la classe energetica del proprio elettrodomestico. I migliori sono ovviamente quelli di classe energetica A++ e ancor meglio se di classe energetica A+++. Prima di mettere in atto i trucchi che andremo ad elencare, è possibile prendere in considerazione la sostituzione del vecchio elettrodomestico a favore di uno più nuovo e con una migliore classe di energia. Questo ti farà risparmiare sensibilmente sulle future bollette, anche perché le lavastoviglie nuove sul mercato utilizzano acqua a temperatura minima e funzionano comunque alla perfezione.

La giusta fascia oraria: fondamentale per risparmiare

Eccoci dunque arrivati al cuore della questione iniziale: occhio all’orologio. In poche parole, prima di utilizzare la lavatrice e la lavastoviglie (ma anche l’asciugatrice, se ne sei possessore) dovresti consultare l’offerta luce del tuo gestore. Con un’offerta bioraria, ad esempio, l’ideale sarebbe far partire i lavaggi o la mattina molto presto (prima delle 8:00) oppure la sera dopo le 19:00. In alternativa si può attendere la domenica, nella quale qualsiasi fascia oraria risulta perfetta. Utilizzare lavatrice e lavastoviglie nelle ore centrali della giornata grava enormemente sui costi in bolletta. Ciò vale anche azionando una lavatrice o una lavastoviglie a mezzo carico.

Lavatrice e lavastoviglie solo a carico pieno

Risparmiare sulla luce

La tentazione di lavare subito le stoviglie utilizzate solo per il pranzo oppure di mettere a lavare quel maglioncino che tanto ci piace è forte, ma non è certo un bene per i consumi. Sia la lavatrice che la lavastoviglie dovrebbero sempre essere azionate solamente a pieno carico, evitando quando possibile di azionare il prelavaggio. Al massimo, per levare gli eccessi di cibo o le macchie ostinate, una veloce passata con acqua fredda e una spugnetta prima di inserirli all’interno dell’elettrodomestico.

Lavatrice e lavastoviglie: temperatura e pulizia del filtro

Oltre a optare sempre per il programma ECO, sia per la lavastoviglie che per la lavatrice, per quest’ultima si può cercare di impostare sempre una temperatura che non superi i 40°C. I capi verranno ugualmente bene, ma si eviterà così di consumare eccessiva energia elettrica.

Anche la pulizia approfondita del filtro di scarico della lavatrice evita di rallentare l’elettrodomestico e di mandarlo in sovraccarico di lavoro. In generale, anche per la lavastoviglie, un’attenta manutenzione del dispositivo è sempre la risposta migliore. Questo sia per evitare danni domestici, che uno spreco di consumi.

Lascia un commento