SEGUICI SU:

DELLO STESSO AUTORE

INSTAGRAM

CORRELATI

Le torri del vento Persiane

In uno degli ambienti più ostili e caldi del pianeta terra, nelle vallate desertiche Persiane, nasce l’idea di sfruttare le differenti densità  e pressioni dell’aria così da riuscire a raffreddare ambienti casalinghi e culturali. Nasce così l’idea di un sistema di canali d’aria sotterranei che sfociano in superficie con delle torri, chiamate Torri del Vento che fungono da “comignoli” per convogliare l’aria.

Kashan ameriha – Palazzo storico  

explorepersia.com

L’idea è quella di raffreddare l’aria esterna del deserto facendola passare attraverso cunicoli sotterranei che raffreddano l’area scambiando calore della stessa con le pareti dei cunicoli che per natura hanno una temperatura di molto inferiore a quella esterna, raggiungendo una temperatura intorno ai 12/15 °C.

Come funzionano?

Il funzionamento è semplice e intuitivo, in quanto sfrutta il così detto effetto camino: un effetto che porta ad un raffreddamento dell’ambiente di tipo passivo e non forzato, data l’assenza di induttori di moto e/o pompe di calore.

wikipedia.com

Tale principio venne intuito e sfruttato al massimo da antiche civiltà  come quella persiana, che a causa delle temperature proibitive del deserto in cui vivevano, erano costretti a trovare una soluzione che sfruttasse al meglio quelle che erano le loro capacità tecniche costruttive.

ilmioiran.com

Il nome di tali costruzioni era: Badghir in Farsi(lingua persiana), (Bad Ghir, Bad: vento e ghir: ciò che capta qualcosa), e indica le così dette Torri del vento.

Abad garden Yazd

ilmioIran.com

Borujerdi House

weekend.rambler.ru

Le Badghir in sostanza sono delle opere persiane di ingegneria eolica. Infatti la storia delle torri del vento persiane ha origine migliaia di anni fa e ha come fulcro iniziale proprio la città  di Yazd sita nella parte centrale della moderna Iran.

Vista panoramica della città di Yazd

weekend.rambler.ru

La città  infatti è ad oltre 1.200 metri sul livello del mare con una architettura intatta risalente a circa 3.000 anni di storia. Le temperature estive superano i 40 °C mentre quelle invernali scendono anche sotto lo zero. E’ nella città  di Yazd che è presente una delle torri del vento più alte di tutta l’Iran.

Antiche torri del vento persiane

Wikipedia.com

Grazie per essere arrivato fin qui

Per garantire lo standard di informazione che amiamo abbiamo dato la possibilità ai nostri lettori di sostenerci, dando la possibilità di:
- leggere tutti gli articoli del network (10 siti) SENZA banner pubblicitari
- proporre ai nostri team le TEMATICHE da analizzare negli articoli

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Tommaso Loisciohttps://building.closeupengineering.it/profile/tommaso-loiscio/
Tommaso Loiscio nasce a Laterza in provincia di Taranto dove consegue la maturità Geometra. Decide di trasferisi nella città di Torino dove si laurea sia alla triennale che alla magistrale di ingegneria civile presso il Politecnico di Torino con specializzazione in ingegneria delle strutture. Svolge il ruolo di redattore nella branca di Building & Environment per Close-up Engineering, del quale è anche autore di testi tecnici ingegneristici. Appassionato di ingegneria strutturale, architettura e delle scienze matematiche, è amante della cultura tecnica sotto tutte le sue sfaccettature. Ingegnere civile / Ingegnere Strutturista