Home » Il miglior grattacielo al mondo nel 2021 è One Barangaroo

Il miglior grattacielo al mondo nel 2021 è One Barangaroo

Il One Barangaroo di Sydney è stato nominato vincitore dello Skyscraper Award, un premio assegnato al miglior grattacielo al mondo

Categorie Architettura · News · Strutture

Lo specialista dell’informazione Emporis ha nominato il vincitore di quest’anno del suo prestigioso Skyscraper Award per il miglior grattacielo al mondo nel 2021. Per la prima volta negli oltre 20 anni di storia del concorso, il premio è andato a un edificio australiano, lo straordinario One Barangaroo, dell’azienda britannica WilkinsonEyre. One Barangaroo si trova a Sydney e raggiunge un’altezza di 271 m. Essendo l’edificio più alto della città – e il quarto più alto in Australia – il grattacielo offre una vista impareggiabile sul porto di Sydney e sull’Opera House. Il suo interno comprende residenze di lusso e un hotel. Mentre il suo esterno è definito da una curva unica.

PH: wilkinsoneyre.com

Secondo la giuria, il design stravagante della facciata esterna di One Barangaroo è stato il fattore decisivo per l’edificio, che si è classificato al primo posto.

Emporis

One Barangaroo, miglior grattacielo al mondo nel 2021

Nel 2013, WilkinsonEyre ha vinto un concorso internazionale di design per il nuovo Crown Hotel a Sydney. L’obiettivo era creare un design distintivo di alta qualità nello spettacolare sito del porto, per catturare la vivacità della città e creare un nuovo sito di impatto sul lungomare. Il concetto del miglior grattacielo al mondo, infatti, trae ispirazione dalla natura e da una geometria elegante e curva. La forma della torre ricorda tre petali che si attorcigliano e si alzano insieme. Il tutto massimizza l’opportunità di sfruttare al meglio la vista del famoso ponte e del porto di Sydney per gli alloggi. Al centro del design dell’hotel c’è l’idea che dovrebbe essere una forma scultorea, in contrasto con la geometria più “ordinata” degli edifici alti nel quartiere centrale degli affari.

PH: wilkinsoneyre.com

La geometria del miglior grattacielo al mondo è complessa ed è stata ottenuta utilizzando la modellazione parametrica 3D. Fa una torsione di 60 gradi nel guscio esterno con colonne elicoidali sul perimetro, pur mantenendo una struttura centrale verticale. Le sfide, che ciò comporta per la disposizione interna, sono affrontate con la disposizione a spirale di ville residenziali e appartamenti nella torre. Invece, la maggior parte delle camere dell’albergo sono accatastate verticalmente ognuna in una propria ala. Ai livelli inferiori, il design risponde alla sua posizione sul lungomare con quattro ingressi, che creano forti connessioni e incoraggiano il movimento attraverso la struttura. Un’attenta integrazione delle aree pubbliche dell’hotel con i suoi immediati dintorni porta la vivacità di questa famosa zona del lungomare nel cuore dell’edificio.

PH: wilkinsoneyre.com

L’edificio svolge un ruolo importante nella trasformazione di Barangaroo nel primo distretto a emissioni zero. A sostegno della strategia zero waste di Barangaroo e di un più ampio impegno per il programma di sviluppo positivo per il clima, il design supera gli standard attuali per le prestazioni energetiche. Durante la costruzione di One Barangaroo, inoltre, Crown ha contribuito in modo significativo alla pulizia e alla bonifica del lungomare. Oltre 300 alberi sono stati piantati. L’edificio ha creato oltre 2.000 posti di lavoro per il New South Wales. E celebra, per di più, l’artigianato locale con centinaia di opere originali di artisti australiani in mostra.

PH: wilkinsoneyre.com

Il secondo e terzo posto della competizione

Il secondo posto è andato alla torre Telus Sky a Calgary, Canada, di Bjarke Ingels Group (BIG). Prende il nome dal suo inquilino, una società di telecomunicazioni canadese. L’edificio dall’aspetto straordinario raggiunge un’altezza di 222 m. Presenta poi una base rettangolare, che si assottiglia gradualmente man mano che si alza, creando piccole terrazze e balconi. La facciata è illuminata di notte da un’installazione di illuminazione a LED dell’artista canadese Douglas Coupland. Il terzo posto, invece, è andato a One Vanderbilt a New York City. Progettato da Kohn Pedersen Fox Associates, il grattacielo per uffici in terracotta e vetro raggiunge un’altezza di 427 m. Ed è modellato sulla scia degli altri grattacieli famosi della Grande Mela. Vanta anche un nuovissimo punto di osservazione accattivante, che dovrebbe aprire presto.

Lascia un commento