A Modena, precisamente in Viale Verdi è stato installato il primo pannello antismog. Di cosa si tratta? Parliamo di un progetto innovativo e all’avanguardia, che ha visto l’installazione di un pannello “verde” di arredo urbano, composto da piante e muschi con l’obiettivo finale di migliorare la qualità dell’aria.

I PANNELLI

I pannelli sono strutture autoportanti, lunghe 4 metri, alte 3 e profonde 60 cm. Il loro obiettivo è assorbire le polveri sottili che sono nell’aria grazie a particolari tipi di piante poste su questi pannelli. I ricercatori dicono che l’effetto di questi pannelli è lo stesso di 275 alberi ma utilizzando meno dell’uno per cento di spazio. Si stima che questo filtro vegetale sia in grado di estrarre dall’atmosfera ben 240 tonnellate di CO2.

Il progetto è in fase di sperimentazione e prevede l’installazione di un totale di tre pannelli nelle strade più trafficate di Modena. Il prossimo verrà installato in Via Moreali. Si tratta di un progetto Europeo “City tree scaler” realizzato dalla start up tedesca Green City, promosso e finanziato da Climate – Kic, una comunità dell’innovazione con sede  Londra, che riunisce più di 180 soggetti pubblici e privati. Nata nel 2010, il suo obiettivo è quello di promuovere l’innovazione nella sfida ai cambiamenti climatici.

OBIETTIVI

L’obiettivo è testare questi pannelli, quantificando il loro apporto al miglioramento della qualità dell’aria e dei gas serra prodotti soprattutto in strade a “effetto Canyon”, cioè lunghe, strette e trafficate. Il progetto è ancora in fase di sperimentazione che durerà fino al 2018. Le misurazioni saranno effettuate dai ricercatori di Isac Cnr.

E’ stata svolta una presentazione nella giornata di ieri, 19 Maggio, alla quale sono intervenuti l’Assessore all’ambiente Giulio Guerzoni, il cofondatore di Green city solutions, che hanno manifestato la loro soddisfazione nella candidatura di Modena come città oggetto di questa sperimentazione.

Vi terremo aggiornati su eventuali sviluppi che questo esperimento “urbano” potrebbe apportare, e che tutti noi speriamo naturalmente in positivo.

Header Image Credits: modenatoday.it