E’ Paola De Micheli il nuovo Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti. Il Primo Ministro incaricato, Giuseppe Conte, ha presentato la lista dei membri del nuovo governo. Sono 21 i nuovi componenti dell’esecutivo del cosiddetto “Conte bis“, e solo due sono le riconferme rispetto alla precedente formazione. Dopo un mese dall’inizio della crisi politica estiva tra M5S e Lega, inizia un nuovo capitolo della Repubblica italiana; il “Governo del Cambiamento” ha lasciato il posto al “Governo dalla Svolta“.

Dalle parole del premier, del capo politico dei pentastellati Luigi Di Maio, oggi nuovo Ministro degli Esteri, e da quelle del segretario Nicola Zingaretti si evince che un grande peso politico e programmatico grava sul ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, oltre che a quello dell’Ambiente. Bisogna ricordare, infatti, che la passata crisi politica è nata proprio a causa delle divergenze in tema di opere pubbliche. Sergio Costa è stato confermato nel ruolo esecutivo in tema di tutela ambientale e paesaggistica, mentre il compito di guidare il futuro dell’edilizia italiana è passato a Paola De Micheli.

Paola De Micheli, chi è il nuovo Ministro delle Infrastrutture?
chenews.it

Chi è Paola De Micheli?

La storia politica dell’attuale vice-segretario del Partito Democratico è lunga. Inizia dando sostegno all’Ulivo di Romano Prodi a metà degli anni ’90. Parallelamente si occupa di agroalimentare investendo in aziende del settore. Partecipa alla nascita del PD con Bersani e Prodi e diventa subito sostenitrice della fazione capitanata dall’ex premier Letta. A Piacenza è assessore alle risorse umane dal 2007 al 2010. Entra in Parlamento come deputata per la prima volta quando è il turno del IV governo Berlusconi, poi Monti, dal 2008 al 2013.

Torna nella Camera deputati nella legislatura dei tre governi, Letta-Renzi-Gentiloni, dal 2013 al 2018, durante il quale assume il ruolo di sottosegretario prima al ministero dell’Economia poi alla presidenza del Consiglio dei ministri. Nel 2016 viene eletta come presidente della Lega Serie A di Pallavolo. Un incarico importante le è stato affidato per il biennio 2017-18 come commissario straordinario alla ricostruzione delle aree colpite dal terremoto del Centro Italia del 2016.

Paola De Micheli, chi è il nuovo Ministro delle Infrastrutture?
tvblog.it

Sono sempre stata consapevole delle enormi dimensioni della sfida: un territorio ferito esteso su oltre 8mila km quadrati, con 4 Regioni e 138 Comuni coinvolti dove risiedono circa 600mila abitanti. Interi paesi distrutti. Borghi intrisi di storia, cultura, arte, unici al mondo, sfigurati e resi irriconoscibili in pochi secondi dalle scosse. Oltre 40mila persone assistite a vario titolo e una stima presumibile di circa 76mila abitazioni inagibili. Un territorio prevalentemente montano, fragile dal punto di vita sia idrogeologico sia sociale ed economico. Caratterizzato da decenni dal fenomeno dello spopolamento e con Comuni prevalentemente di ridotte dimensioni demografiche.
Paola De Micheli – intro della Relazione sulla ricostruzione del Centro Italia

Paola de Micheli ha subito forti critiche come commissario straordinario, incapace, secondo molti, di semplificare le procedure e velocizzare il processo di ricostruzione. Il neo ministro probabilmente è stato scelto sulla scorta dell’esperienza acquisita da questo incarico, i cittadini però si augurano che dimostri le capacità che le vengono attribuite e che riesca, con maggiore forza rispetto al passato, a risolvere molte delle problematiche lasciate in sospeso dall’ex ministro Toninelli.