Home » Architettura » Progetti edilizi: con UpTown a Milano arrivano sostenibilità e innovazione

Progetti edilizi: con UpTown a Milano arrivano sostenibilità e innovazione

Milano si afferma come leader in Italia ed Europa per progetti di rigenerazione urbana sostenibile e innovativa.

Categorie Architettura · Edilizia
Vuoi leggere oltre 10mila articoli di scienza e tecnologia senza pubblicità?
ABBONATI A 0,96€/SETTIMANA

Milano si conferma la città di riferimento in Italia e in Europa nell’ambito dei progetti di rigenerazione urbana all’insegna della sostenibilità e dell’innovazione, in grado di favorire la crescita economica e il progresso sociale. Questa trasformazione interessa soprattutto l’edilizia residenziale con l’obiettivo di ridurre in modo significativo l’impatto ambientale, considerando che secondo il Parlamento europeo gli edifici nell’UE sono responsabili del 36% delle emissioni di gas serra e del 40% del consumo energetico.

Secondo Deloitte, il capoluogo lombardo sta affrontando un importante processo di rigenerazione urbana in chiave sostenibile, attraverso un insieme di interventi che interessano un territorio di circa 9,5 milioni di metri quadrati e una superficie di più di 5 milioni di metri quadrati. In particolare, la riqualificazione del patrimonio immobiliare di Milano offrirà un valore aggiunto per la città di 19,5 miliardi di euro, contribuendo inoltre ad adeguare la città allo stile di vita contemporaneo e alle nuove norme europee.

Si tratta nel dettaglio della Direttiva Case Green, il quadro normativo dell’UE che ha fissato come obiettivo il raggiungimento della neutralità climatica degli immobili nei paesi dell’Unione Europea entro il 2050. Ciò andrà fatto adottando nuovi requisiti di efficienza energetica nella costruzione di nuovi edifici, ma anche riqualificando energeticamente quelli già esistenti. La rigenerazione urbana di Milano si muove in questa direzione, soprattutto grazie a progetti di riferimento come quello che interessa l’ex area Expo con MIND e UpTown.

UpTown Milano: vivere nel primo quartiere con certificazione di sostenibilità

UpTown a MilanoUpTown a Milano

Tra gli esempi di maggior successo di rigenerazione urbana nel capoluogo lombardo c’è l’intervento nel quadrante nord ovest della città, un progetto che comprende il parco tematico scientifico tecnologico del MIND che si estende su un’area di circa 650mila metri quadrati, l’innovativo life style center Merlata Bloom Milano e i complessi residenziali di ultima generazione di UpTown Milano.

Si tratta del primo smart district italiano, una vera e propria wellbeing city che offre il massimo benessere nella vita quotidiana, e allo stesso tempo il primo quartiere con certificazione di sostenibilità GBC Quartieri Gold.

Questo risultato è stato il frutto di un’attenta pianificazione dell’intero quartiere in chiave sostenibile, a partire dalla realizzazione di edifici in classe A secondo i più stringenti criteri di efficienza energetica.

Gli appartamenti di UpTown sono residenze di pregio all’interno del nuovo distretto del luxury living, soluzioni abitative moderne e all’avanguardia che promuovono una sostenibilità a 360°. I building, infatti, dispongono di sistemi di climatizzazione e illuminazione alimentati con le energie rinnovabili, oltre alla presenza di un parco urbano di 3000 metri quadrati che riduce l’effetto isola di calore, assorbe CO2 e tutela la biodiversità. 

In particolar modo, il riscaldamento e il raffrescamento degli edifici sono ottenuti attraverso un sistema di teleriscaldamento, un impianto centralizzato per la produzione di calore che consente di ottenere elevati standard di rendimento e sfruttare appieno i vantaggi della geotermia. Anche l’illuminazione degli appartamenti è progettata e gestita in modo sostenibile, infatti tutte le abitazioni degli edifici sono dotate di illuminazione a LED alimentata da pannelli fotovoltaici, per garantire il massimo risparmio energetico e il minimo impatto ambientale assicurando al contempo un benessere abitativo ottimale e il corretto utilizzo delle energie rinnovabili.

La nuova cultura dell’abitare proposta dal progetto di EuroMilano è un esempio di riqualificazione eco-friendly, in cui edifici ecosostenibili si integrano perfettamente con spazi verdi pubblici, soluzioni di mobilità green e tecnologie di efficienza energetica. Secondo Green Building Council Italia, l’associazione senza scopo di lucro che rilascia le certificazioni di sostenibilità GBC, tra i principali aspetti premianti di UpTown Milano ci sono la mobilità ciclabile, l’accessibilità al sistema di trasporto pubblico, lo sviluppo sostenibile che contiene il consumo di suolo, gli interventi di ripopolamento floro-faunistico, l’attenzione al sistema del verde e il supporto alla creazione di una comunità aperta e coinvolta nelle dinamiche di quartiere.

Gli appartamenti disponibili presso UpTown Milano per chi desidera un comfort sostenibile

Per quanto riguarda gli appartamenti, UpTown dispone di varie opzioni abitative, tra cui bilocali, trilocali, quadrilocali, pentalocali, attici e ville urbane. Al momento sono state vendute tutte le unità abitative dei primi due edifici del progetto, East UpTown e South UpTown, ma rimangono delle soluzioni disponibili negli altri due building in fase avanzata di realizzazione, Feel UpTown e Inspire UpTown.

Il primo è un complesso residenziale con quattro edifici per un totale di 262 appartamenti, 1.400 metri quadrati di amenities esclusive dedicate al benessere e un cuore verde fra giardini privati e spazi verdi condivisi.

Inspire UpTown è un progetto che unisce due anime, una urbana che guarda al boulevard e l’altra naturale che guarda al parco, con 400 appartamenti di nuova concezione in cinque edifici e 7200 metri quadri di amenities.

Per esplorare tutte le residenze disponibili nei due complessi residenziali basta andare sul sito web ufficiale, dove per ogni appartamento è possibile visualizzare la planimetria e una serie di informazioni utili come la superficie commerciale, il terrazzo e il prezzo di vendita. Inoltre, sul sito è possibile prenotare un appuntamento online, basta compilare l’apposito form per visitare gli appartamenti e ricevere la consulenza di un team di professionisti.

L’offerta abitativa parte dai bilocali di UpTown, appartamenti pensati per ottimizzare lo spazio e garantire il massimo comfort in un ambiente raffinato, luminoso e accogliente, con una superficie commerciale a partire da 62,3 metri quadrati e un terrazzo da 28,5 metri quadrati.

Per chi ha maggiore necessità di spazio ci sono invece i trilocali con cucina indipendente, oppure i quadrilocali con due bagni, tre camere da letto e una metratura generosa che parte da 118,7 metri quadrati con un terrazzo di almeno 50,6 metri quadrati. All’interno dell’area sono presenti anche gli attici di UpTown, uno spazio di relax e privacy con un design esclusivo, roof top privato, superficie da 117,4 metri quadrati e terrazzo da 64,6 metri quadrati.

Tutti gli appartamenti UpTown Milano sono dotati di una domotica avanzata per il maggior benessere possibile degli inquilini, comprese tecnologie come i termostati ambiente intelligenti per un comfort personalizzabile e un’alta efficienza energetica. Non manca anche la connessione internet fibra FTTH, per usufruire delle prestazioni di rete più elevate presenti sul mercato.

Vivere ad UpTown significa abitare in edifici confortevoli, ecologici e dallo stile distintivo che soddisfano ogni requisito della nuova Direttiva UE Case Green, un investimento di valore per chi vuole vivere in abitazioni sostenibili e innovative all’interno del principale progetto di rigenerazione urbana in Italia e in Europa. 

Lascia un commento