Home » ­Come rifinire un salotto in stile classico

­Come rifinire un salotto in stile classico

Sia in Italia che all’estero, il salotto classico è sinonimo d’accoglienza, di piacevoli conversazioni e di serate indimenticabili da vivere.

Categorie Design

Benché si vadano affermando delle nuove idee di arredo per il salotto di casa, lo stile classico continua ad raccogliere ancora molti consensi. Sia in Italia che all’estero, il salotto classico è sinonimo d’accoglienza, di piacevoli conversazioni e di serate indimenticabili da vivere insieme al resto del nucleo familiare.

Il salotto in stile classico ha la capacità di diffondere delle good vibes tra le mura di casa e di stimolare la creatività, sia negli adulti che negli adolescenti alle prese con i loro quotidiani impegni scolastici.

salotto

Uno dei capisaldi dei salotti dai tratti classici sono le poltrone Chesterfield, dalla tipica abbottonatura nel rivestimento in pelle. Si tratta di poltrone raffinate, caratterizzate da un grande comfort e un’ottima resistenza nel tempo.

È indubbio che non possa ritenersi sufficiente l’aggiunta di un paio di comode poltrone Chesterfield nel rifinire un salotto classic style. Non si può quindi immaginare di prescindere da una serie di piccoli accorgimenti.

La creazione di un angolo relax

Il salottino classico è un ambiente confortevole e perfetto, sia nei momenti di socialità che nelle serate da trascorrere spaziando liberamente fra i film, le serie TV e i videogames di recente uscita. Al suo interno, non è possibile rinunciare a uno splendido angolo relax.

Il più delle volte, l’angolo relax è formato da un divano dalle forme piene e arrotondate, da un paio di poltrone imbottite e da un coffee table in legno massello. Per favorire la conversazione tra i presenti, il tavolino da caffè andrà posizionato quale centro di un ipotetico cerchio, delimitato proprio dalle poltrone e dai divanetti.

I toni suggeriti per l’angolo relax restano quelli del legno massello e il color noce, da lasciare ben visibili nei dettagli delle poltrone classiche e negli eleganti intarsi del tavolino, al centro dell’angolo relax.

La scelta di mobili in legno

Descrivendo un apprezzabile angolo relax, si sarà compreso che il salottino classico segna il dominio del legno, presente un po’ ovunque. Il legno è l’anello di congiunzione tra i tavoli, le sedie, le credenze, le librerie e le pareti attrezzate.

Non sono poche quelle famiglie che fanno del salotto in stile classico una sala da pranzo, ricavando lo spazio necessario per l’aggiunta di un tavolo in noce (tondo o di forma rettangolare) e di sedie dallo schienale imbottito. C’è chi preferisce un ambiente monocolore e chi gradisce la sopravvivenza di un leggero contrasto fra il tavolo e le sedie.

Alle spalle della sala da pranzo, ci deve essere lo spazio per l’inserimento di una raffinata libreria in legno scuro, così da valorizzare la biblioteca personale. Infine, bisogna scegliere una parete attrezzata che metta ordine tra la televisione, i vari dispositivi tecnologici, i ricordi di famiglia ed eventuali oggetti preziosi.

Un lampadario per una luce tenue

Non meno importante dell’arredo è l’illuminazione del salotto di casa. Sotto questo punto di vista, si consiglia un lampadario posto al centro della living room. L’ideale sarebbe un modello sfarzoso, in cristallo o in vetro di murano che sappia regalare una luce tenue e accogliente.

Il lampadario a braccio in ottone, in vetro o in cristallo, sarà quel tocco di classe che davvero non guasta mai in qualsiasi sala da pranzo. L’alternativa low cost è un lampadario con luce principale nel mezzo, cinta da una serie di luci minori.

Lascia un commento