SEGUICI SU:

DELLO STESSO AUTORE

INSTAGRAM

CORRELATI

A Roma inizia il restyling del quartier generale dell’Enel

Sarà ad opera dello studio di architettura Antonio Citterio Patricia Viel la nuova sede centrale dell’Enel, a Roma. Lo studio è stato selezionato mediante aggiudicazione di un beauty contest.

Roma Enel
La sede Enel oggi, da professionearchitetto.it

Il quartier generale del Gruppo infatti, cambia volto con un progetto alla cui base vi saranno welfare aziendale, riqualificazione urbana, innovazione e sostenibilità. I lavori avviati cambieranno totalmente il volto dell’edificio.

La nuova sede dell’Enel a Roma

La riqualificazione interessa una superficie complessiva di circa 80mila metri quadri. Il progetto è pensato per aumentare il benessere delle persone, attraverso spazi di lavoro moderni, confortevoli e in linea con un’organizzazione più agile. Un grosso lavoro è stato svolto sugli impianti. In particolare quelli di illuminazione e di climatizzazione garantiranno le migliori condizioni di comfort, mentre la distribuzione degli spazi assicurerà l’alternanza degli ambienti di lavoro con spazi verdi interni ed esterni e aree dedicate al benessere psico-fisico.

Roma Enel
Il progetto all’interno, da professionearchitetto.it

Vi saranno molti più spazi dedicati ai servizi per la persona, incrementando quelli esistenti. Sono già presenti, infatti, asilo, zone ristoro ed auditorium. Si realizzerà una palestra. Ciò non toglie che anche gli uffici saranno ammodernati profondamente. Saranno realizzati spazi di lavoro moderni, confortevoli ed in linea con un’organizzazione  più agile. Gli impianti di illuminazione e di climatizzazione garantiranno le migliori condizioni di comfort ambientale. La distribuzione degli spazi assicurerà l’alternanza degli ambienti di lavoro con spazi verdi interni ed esterni e aree dedicate al benessere psico-fisico.

Un edificio città

La volontà di valorizzare l’impianto storico si traduce nella volontà di realizzare un edificio-città. Esso prevde che le torri di cui si compone siano armonizzate dalla ritrovata trasparenza dell’involucro. Il vetro della nuova facciata permetterà allo sguardo di attraversare la sequenza fra architettura e vegetazione circostante. La nuova sede sarà realizzata applicando principi innovativi di progettazione bioclimatica, sostenibile e biofila.

Entusiasta l’architetto Patricia Viel, co-fondatrice dello studio Antonio Citterio Patricia Viel, che dice:

L’intervento promosso da Enel e progettato dal nostro studio permette di ripensare un edificio degli anni ’60, riscrivendolo con dei principi funzionali completamente diversi e in linea con le nuove esigenze lavorative. Enel compie così una doppia operazione: rigenera l’edificio e rinnova il proprio rapporto con la città”.

Progettazione BIM

Per la progettazione è stato usato un modello digitale BIM (Building Information Modeling). Tale rappresentazione consente di raccogliere e rendere disponibili informazioni e rappresentazioni 3D. Ma tali modelli sono sono solo mera geometria, bensì informazioni dell’intero ciclo di vita dell’opera. Esse permetteranno di gestire in maniera più efficiente e sostenibile il cantiere nonchè l’intero ciclo di vita dell’edificio.

Roma Enel
Un futuro ufficio, da professionearchitetto.it

Le possibili certificazioni per l’edificio

Si è svolta prima una fase di selezione attraverso un processo di qualifica. Dopo le principali imprese generali di costruzione a livello nazionale hanno partecipato alla gara. Infine è stato sottoscritto il contratto di appalto con la Colombo Costruzioni di Lecco. Il livello di sostenibilità e di comfort dell’edificio sarà sottoposto a verifica da parte di organismi esterni internazionali. L’obiettivo èquello di conseguire una serie di certificazioni di stampo ambientale. In particolare le certificazioni LEED e WELL, entrambe con il livello Gold.

CUE FACT CHECKING

CloseupEngineering.it si impegna contro la divulgazione di fake news, perciò l’attendibilità delle informazioni riportate su buildingcue.it viene preventivamente verificata tramite ricerca di altre fonti.

Mariano Iengohttps://buildingcue.it
Studente di Ingegneria Edile-Architettura presso il Politecnico dell'Università Federico II di Napoli. Diplomato in maturità classica al Liceo Classico Ginnasio J.Sannazaro. Appassionato di architettura e sport. Interessato alle nuove tecnologie in ambito edilizio ed alla comprensione degli aspetti compositivi dell'architettura e dei suoi spazi. La passione per gli studi intrapresi, nasce dalla volontà di conoscere gli aspetti intrinseci di una delle componenti fondamentali della vita dell'uomo: l'abitare.