Home » Scandalo Ponte Morandi di Catanzaro: c’è il sequestro

Scandalo Ponte Morandi di Catanzaro: c’è il sequestro

Dalle intercettazioni emergono informazioni sulle malte scadenti. Già sei le misure cautelari e due sospensioni.

Categorie News

Sono ore di preoccupazione quelle che sta vivendo la Calabria. Sotto accusa un’importante infrastruttura di collegamento a Catanzaro: il Ponte Morandi. Nelle intercettazioni della Guardia di Finanza si certificano usi impropri di malte di qualità scadente sia per il viadotto che per la galleria Sansinato sulla Statale 280 “dei due mari”. Nei prossimi giorni si svolgeranno gli accertamenti tecnici direttamente in sito. Per ora il ponte è sotto sequestro con facoltà d’uso.

L’Operazione Brooklyn

L’operazione Brooklyn messa in atto dalla Guardia di Finanza, dopo le clamorose intercettazioni, ha disposto un mandato di sequestro con facoltà d’uso del viadotto. Il sequestro preventivo è stato emesso allo scopo di effettuare accertamenti tecnici direttamente in sito. Gravi ripercussioni sui singoli: per un ingegnere dell’Anas è stata disposta l’interdizione dall’esercizio della professione per 6 mesi e per un geometra per 9 mesi. Anas, però, conferma la sicurezza statica del Ponte Morandi di Catanzaro dopo aver effettuato indagini sui lavori di manutenzione del ponte.

Ponte Bisantis o Ponte Morandi, chiamato anche Viadotto sulla Fiumarella. Fonte wikipedia.org

Il Gip ha, inoltre, disposto il sequestro preventivo di tre società di costruzione e di oltre 200 mila euro, perché ritenuti profitto dei reati contestati. Invece, sono 6 gli imprenditori indagati per trasferimento fraudolento di valori, autoriciclaggio, corruzione in atti giudiziari, associazione per delinquere, frode nelle pubbliche forniture. Già tre i soggetti arrestati e una collaboratrice agli arresti domiciliari.

Le intercettazioni

“Noi il Morandi con questo materiale l’abbiamo fatto… e casca tutto”. Questa è una delle tante frasi scioccanti pronunciate nelle intercettazioni. A parlare è il capo cantiere, grazie al quale si è arrivati alla reclusione dei sei individui. Nelle intercettazioni è chiara l’allusione alla qualità pessima della malta che “fanno cagare” (dice il Direttore Tecnico). Il rappresentante della ditta fornitore, scherzandoci su “eh fai una figura di merda perché quel prodotto non funziona”. Il Direttore tecnico, esplicitamente, esprime la sua idea sulla pessima qualità “Che prodotti stai usando? Gli ho detto – riferendosi probabilmente ad un tecnico esterno – sto usando *marca prodotto*. Ma purtroppo perché è na questione finanziaria. Gli ho spiegato che fanno cagare”.

Le crepe di una pila. Dal profilo Facebook del vicesindaco di Catanzaro Ivan Cardamone

Anas rassicura

Anas, in relazione alle indagini sui lavori di manutenzione del ponte Morandi e della galleria Sansisato sulla Statale 280 “dei due Mari” si dichiara a completa disposizione delle Autorità inquirenti per far luce sulla questione. Inoltre, attraverso una nota conferma la sicurezza statica delle opere. Questo perché il sequestro riguarda il risanamento di alcune aree delle infrastrutture, non intralciando la viabilità. Tutt’ora, sebbene il sequestro preventivo, le infrastrutture sono aperte al traffico.

FONTI VERIFICATE

Lascia un commento