Home » Come scegliere le luci natalizie da esterno

Come scegliere le luci natalizie da esterno

Ecco i migliori modi per posizionare e scegliere luci natalizie da esterno per decorare al meglio in vista del Natale

Categorie News

Scegliere le luci natalizie da esterno giuste per raggiungere il risultato desiderato e avere un effetto invidiabile non è semplice. Bisogna prestare molta attenzione alle caratteristiche dei prodotti in commercio, sia in relazione alla funzionalità che all’estetica, senza dimenticare la sicurezza. Si trovano articoli ideali per addobbare terrazzi, balconi, alberi, giardini e gli altri spazi esterni della casa. Vanno scelte luci capaci di resistere agli agenti atmosferici, alle temperature rigide e all’umidità per l’intera stagione invernale e possibilmente per più anni. Le peculiarità vengono indicate dal produttore.

Le luci da esterno: aspetti tecnici

Il mercato propone varie tipologie di luci, proprio per questa ragione, prima di concentrarsi sull’aspetto estetico, è opportuno pensare alle caratteristiche tecniche. La prima specifica da cercare riguarda la protezione da liquidi e polvere, indicata con la sigla IP, che permette di evitare danni al contatto con la pioggia e gli altri agenti atmosferici. I numeri dell’IP vanno da 0 a 6 per la polvere e da 0 a 9 per l’acqua. Più alta è la cifra e maggiore è la resistenza delle luci.

Luci da esterno, da pixabay.com

Le luci natalizie da esterno vanno scelte anche in base alle luci, alle tonalità e alle dimensioni. I LED durano a lungo, non scaldano, sono ecocompatibili e hanno una maggiore resistenza anche agli agenti esterni. Per decorare il balcone o il giardino durante le festività sono indicate tre tonalità, da scegliere secondo il proprio gusto: bianco caldo o freddo e multicolore. La prima tende al giallo e trasmette una sensazione di tepore, la seconda è tendente all’azzurro e sembra ghiaccio sulla neve, mentre il multicolore serve a dare maggiore vivacità, a volte con giochi di luce accompagnati dalla musica.

Il gioco di luci consente di scegliere le modalità tra dissolvenza, inseguimento, lampeggio, luce fissa, scintillio, onde e persino in combinazione tra le varie opzioni. Se non ci sono prese elettriche vicine allo spazio in cui posare l’illuminazione natalizia si possono acquistare modelli con alimentazione a batteria o USB. Non mancano i modelli a energia solare. Alcune versioni consentono di impostare l’accensione automatica al calare del sole.

A seconda della dimensione dell’area da decorare, si seleziona la lunghezza e quindi il numero di lampadine. Ce ne sono di varie metrature, è sufficiente conoscere le misure del terrazzo o dell’albero da decorare. Meglio fare attenzione al consumo per non avere brutte sorprese all’arrivo della bolletta energetica. La classe, indicata sulla confezione, deve essere A+++.

L’estetica delle luci natalizie da esterno

Una volta verificate le peculiarità tecniche si può passare alla scelta dell’aspetto estetico. In realtà si tratta di decidere i colori delle luci e le opzioni legate all’illuminazione. Sono questi gli elementi da valutare in base ai propri obiettivi. A seconda dell’ambiente esterno di destinazione e al tipo di decorazione da realizzare. Si possono riprodurre le forme di animali o di Babbo Natale, inserire le lampadine su una pianta o lungo la balaustra di una terrazza.

La forma diventa un aspetto essenziale, ci sono forme con canaline lunghe che riproducono l’effetto cascata, luci a forma di animali, altre che simulano i fiocchi di neve che cadono. Ci sono moltissime soluzioni per personalizzare le decorazioni secondo il proprio stile. C’è sicuramente l’imbarazzo della scelta delle luci natalizie da esterno, ma se ne trovano di ogni genere per soddisfare tutti i gusti.

L’illuminazione può essere classica oppure originale e fantasiosa. In ogni caso le tante proposte sul mercato sono in grado di ispirare e stupire.

Lascia un commento