Solar Roadways: il futuro delle strade è green

Pannelli fotovoltaici diventano manto stradale: durante il giorno viene immagazzinata l'energia necessaria per illuminare i LED lungo la strada

Solar Roadways, Credits:occupycorporatism.com
occupycorporatism.com

Le strade ormai occupano in grande parte il territorio in cui viviamo, causando un elevato sfruttamento dello stesso. In quanto necessarie però non si può davvero fare a meno di loro, ma con qualche piccolo accorgimento si potrebbe trasformarle in una risorsa da sfruttare a nostro vantaggio in chiave completamente ecologica. E’ quello che hanno cercato di fare i ricercatori americani Scott e Julie Brusaw con un’attività di ricerca iniziata nel 2006, che aveva come fine la costruzione di strade pavimentate con pannelli fotovoltaici in grado di produrre energia. L’idea è diventata realtà. Dopo otto anni, grazie ad un cospicuo finanziamento da parte del US Federal Highway Administration, nel North Idaho esiste un prototipo di questa strada del futuro.

Pannelli fotovoltaici- strada del futuro, Credits:images.thecarconnection.com
images.thecarconnection.com

Il pannello fotovoltaico è costituito da piccoli esagoni modulari, formato da tre livelli principali: lo strato inferiore contiene gli elementi necessari per il funzionamento del sistema; sopra sono stati istallati dei LED, e l’ultimo strato costituisce la parte che deve resistere ai carichi che gravano sulla strada. Il problema del peso è stato risolto usando uno strato di vetro molto spesso, avvalendosi delle tecniche usate per la costruzione di vetri anti proiettile. Un altro problema che i due ricercatori hanno dovuto superare è la ridotta aderenza degli pneumatici che potrebbero avere a contatto con il vetro. I due ricercatori hanno cercato di ovviare a questo problema dotando il prototipo di una struttura superficiale composta da microprismi, che garantirebbero il giusto attrito.

Il funzionamento di questi pannelli fotovoltaici, vede l’immagazzinamento di energia solare durante il giorno, da utilizzare successivamente durante la notte per illuminare i LED posti lungo la strada e non solo. Si è stimato che con un’insolazione media di 4 ore al giorno, ogni pannello può produrre circa 1,6 KWh di energia elettrica che potrà essere immessa nella rete pubblica, o usata per la ricarica di auto elettriche tramite colonnine. Un altro pregio di questa strada del futuro, è la sua capacità di mantenersi sgombra da neve e  ghiaccio, sfruttando l’irradiazione solare stoccata nella fase diurna.

Anche la durata del Solar Roadways è notevole: le stime parlano di circa 20 anni. Inoltre qualora un pannello dovesse danneggiarsi, potrà essere sostituito facilmente e singolarmente senza nessuna difficoltà; la semplicità di questa operazione, eviterebbe lunghe code che invece si creano abitualmente quando si svolgono lavori di pavimentazione sulle strade.

Dunque, un’idea innovativa che rivoluzionerebbe totalmente le nostre strade. Nonostante in otto anni si siano fatti grandi passi in avanti, la Solar Roadways è ancora in fase di sviluppo e dovrà continuare a convincere, prima che la si veda sulle strade del mondo. Seguiremo eventuali sviluppi futuri di questa ricerca.