Home » News » Soluzioni di progettazione e PLM per l’automotive

Soluzioni di progettazione e PLM per l’automotive

Soluzioni efficienti di progettazione e PLM sono essenziali nel settore industriale, in particolare nell'automotive, per innovare, accelerare i processi, ridurre i costi e aumentare l'efficienza.

Categorie News
Vuoi leggere oltre 10mila articoli di scienza e tecnologia senza pubblicità?
ABBONATI A 0,96€/SETTIMANA

L’importanza di efficienti soluzioni di progettazione e PLM risulta fondamentale in qualsiasi settore industriale e in particolar modo in quello automotive, in cui si è sempre alla ricerca di innovazioni e nel quale rivestono un’importanza fondamentale la velocità dei processi, la riduzione dei costi e l’efficienza operativa.

Il settore automotive infatti è particolarmente competitivo (e affollato) e il poter proporre autoveicoli ineccepibili sotto ogni punto di vista (design, sicurezza, efficienza, sostenibilità ecc.) è cruciale per potersi differenziare dai tanti concorrenti presenti sul mercato.

Un esempio che si può fare al riguardo è il software CATIA, una soluzione basata su un’innovativa piattaforma cloud (3DEXPERIENCE) che offre la possibilità di integrare software CAD (Computer-Aided Design) e CAM (Computer-Aided Manufacturing) al concetto di PLM acronimo che sta per Product Lifecycle Management vale a dire “gestione del ciclo di vita del prodotto”.

Settore automotive: il ruolo delle soluzioni di progettazione e PLM

progettazione e PLM

Un software come quello citato in precedenza è una soluzione omnicomprensiva che mette a disposizione di progettisti, ingegneri e altre figure tecniche, tutti gli strumenti necessari per la progettazione tridimensionale (3D). Si ha quindi la possibilità di sviluppare un modello particolarmente dettagliato di un autoveicolo gestendo il progetto in tutto il suo ciclo di sviluppo.

Questi software sono in grado non soltanto di progettare un veicolo, ma integrano soluzioni di simulazione e di analisi che consentono ai responsabili del progetto di effettuare varie simulazioni e tutte le analisi necessarie a mettere in luce eventuali criticità nella sicurezza e nelle prestazioni del mezzo nelle più svariate condizioni.

È poi molto importante la possibilità di operare su una piattaforma cloud; come facilmente si può immaginare, infatti, ciò ottimizza i tempi e, soprattutto, rende decisamente più semplice la collaborazione fra membri del team di progettazione, a prescindere dalla loro dislocazione geografica. Lo scambio di dati e informazioni fra i vari membri del team deve poter essere eseguito in tempo reale per ridurre gli errori di progettazione.

Altri aspetti da considerare quando si parla di soluzioni PLM sono sia la possibilità di tracciare e gestire tutte le modifiche fatte al progetto, sia il rendere più semplice la conformità normativa che nel settore automotive è particolarmente stringente.

Un aspetto da considerare: la semplicità di utilizzo

Quando ci si trova a dover scegliere una soluzione di progettazione e gestione dati e processi  evoluta è fondamentale che il software presenti un’interfaccia intuitiva che renda agevole il suo utilizzo perché questo tipo di investimento ha un impatto positivo lungo tutta la filiera produttiva con una riduzione errori e dunque di tempi di lavorazione con un contenimento dei costi finali.

CAD e CAM: cosa sono?

Nella parte iniziale si è fatto cenno a soluzioni CAD e CAM; ecco una breve spiegazione sul significato di questi due acronimi.

L’acronimo CAD sta per Computer-Aided Design e con esso si fa riferimento a un software in grado di creare modelli bidimensionali e tridimensionali di qualsiasi prodotto o componente.

L’acronimo CAM sta invece per Computer-Aided Manufacturing e con esso ci si riferisce a un software che consente di automatizzare e ottimizzare il processo di produzione. In sostanza, un software CAM si basa su un modello creato da un software CAD trasformandolo in istruzioni per i macchinari di produzione.

Lascia un commento