Grattacieli

    CCTV Headquarters

    CCTV Headquarters, un grattacielo un pò strano

    Anche i cinesi ne hanno di fantasia nel pensare un edificio così. Il  CCTV headquarters è il nome dato alla nuova sede della China Central Television non ha una forma definita, se doveste sforzarvi di spiegarla ad un amico sarebbe difficile se non avete a portata di mano una foto.

    L’edificio principale, non è una torre tradizionale, ma un anello continuo formato da sei sezioni orizzontali e verticali, con un centro aperto. La parte superiore è formata da due grandi L rovesciate, unite a creare un angolo retto, a sbalzo rispetto alle strutture verticali. La superficie esterna della facciata è coperta da una griglia diagonale irregolare. La costruzione di questo edificio è considerata una sfida strutturale, sia per l’inconsueta forma sia, ed ancor di più, perché sorge in una zona sismica, quasi a mettere in dubbio ogni legge fisica.

    L’inizio dei lavori è avvenuto il 22 settembre 2004 ed è stato completato nel dicembre 2008, dopo l’inizio dei Giochi Olimpici estivi 2008, data prevista inizialmente per il termine dei lavori. Rem Koolhaas e Ole Scheeren per l’OMA (Office for Metropolitan Architecture) sono gli architetti e lo studio di progettazione britannico Arup è responsabile per il complesso progetto ingegneristico. Il fabbricato ha un’altezza di 234 metri per 51 piani.

    Abu Dhabi Central Market

    Abu Dhabi Central Market, la concorrenza ai centri commerciali

    Un centro commerciale, il grattacielo per abitazioni più alto del mondo e la piscina più alta mai costruita: l’Abu Dhabi Central Market.

    La base di ogni edificio ospiterà il caratteristico e tradizionale mercato arabo, ma l’aspetto innovativo risiede nel tetto di ognuno dei 3 grattacieli: esso è inclinato di 50° e ricoperto di pannelli solari, questo per garantire la massima esposizione al sole e dare energia a 15000 abitazioni.

    Burj Khalifa, Close-Up Engineering

    Burj Khalifa: il grattacielo più alto al mondo

    Burj Khalifa sorge a Dubai, lì dove prima vi era solo una vasta e desolata distesa desertica, e diventa il grattacielo più alto al mondo con i suoi 160 piani per un’altezza complessiva di 827 metri. Questo gigante architettonico da 1 miliardo e 220.000 euro viene inaugurato nel 2010 con un incantevole spettacolo pirotecnico.

    La struttura portante è costituita da un nucleo centrale esagonale (che ha lo scopo di resistere alle forze torcenti) sostenuto mediante tre ali che si diramano da esso, costituite da pareti che corrono lungo i corridoi. Questa soluzione ha consentito di realizzare un edificio molto alto ma con interni luminosi e ariosi.

    La torre presenta un’ampia base che contribuisce a reggere il peso del calcestruzzo e dell’acciaio, mentre salendo, i sostegni si riducono e descrivono una spirale verso l’alto. Tutta la struttura è rivestita esternamente da vetro riflettente con pannelli in alluminio e con texture in acciaio inox.

    L’avveniristica struttura, disegnata dall’architetto americano Adrian Smith, supera di oltre 300 metri il precedente detentore del record, la torre Taipei 101 a Taiwan.

    Image Credits: world-visits.blogspot.it

    Vuoi leggere i nostri articoli senza pubblicità?

    Sostieni il nostro progetto e avrai la possibilità di: