A cura di Lorenzo Avello

Tra pochi mesi, dopo quasi vent’anni di estenuanti lavori, arriverà un momento tanto atteso e importante nel campo delle opere ingegneristiche e della mobilità: la galleria di base del San Gottardo sarà inaugurante ufficialmente il 1° giugno 2016.

Un evento di rilevanza internazionale in quanto il tunnel, con i suoi 57 chilometri di lunghezza e 2300 metri di profondità, è la galleria ferroviaria più lunga e profonda del mondo.

L’opera i cui primi progetti risalgono a 68 anni fa ha occupato, per la sua realizzazione, una perforatrice lunga 410 metri (come quattro campi da calcio messi assieme) in grado di effettuare tutte le operazioni necessarie: dalla perforazione fino al trasporto del materiale rimosso. Il tutto gestito da un enorme team di 2400 persone tra cui un vasto numero di minatori svizzeri e italiani.

 

La Galleria di base del San Gottardo sarà servita ogni giorno da circa 260 treni merci e 65 treni passeggeri ad alta-velocità. La riduzione dei tempi di percorrenza, dovuti all’apertura del nuovo tunnel, si inizierà a percepire sin dal primo semestre di quest’anno. Una volta conclusi i lavori su tutto l’asse del San Gottardo, tra Zurigo e Lugano i viaggiatori potranno risparmiare anche 45 minuti mentre la tratta Milano e Zurigo richiederà solo 2 ore e 40 minuti.

Un importante risparmio di tempo prezioso per tutta quella categoria di viaggiatori business che necessita andata e ritorno il giorno stesso.

gottardo inaugurazione 2016 perforatrice, Credits: gottardo2016.ch
gottardo2016.ch

 

Durante la cerimonia inaugurale del 1° giugno, i residenti in svizzera, potranno aggiudicarsi 1000 posti sui primi treni che attraverseranno il tunnel tramite un apposito concorso. Per tutti gli appassionati e curiosi che lo desiderano invece, sarà possibile partecipare, nel weekend 4-5 giugno, all’evento pubblico organizzato ai due “ingressi” nord e sud della galleria, rispettivamente Erstfeld e Pollegio. In programma, con lo scopo di mostrare l’imponente opera ingegneristica, ci saranno numerose attività tra cui la possibilità di viaggiare sullo shuttle Gottardo all’interno della galleria, visitare i centri di manutenzione e intervento (CMI) e osservare dal vivo un treno di spegnimento e salvataggio in azione. Per maggiori informazioni vi rimandiamo al sito ufficiale Gottardo2016.ch

Fonte testo: Comunicato stampa Gottardo2016

Fonte immagini: Gottardo2016.ch

Articolo di Lorenzo Avello