upcycle house, Close-Up Engineering
trends.archiexpo.com

L’UPCYCLING è un concetto che riguarda il riutilizzo di materiali di scarto convertendoli in nuovi materiali e prodotti di migliore qualità. Esso è un procedimento di riuso creativo che cerca nuove applicazioni per oggetti che ormai ne sono privi, grazie alla creatività della scienza e della tecnica. L’UPCYCLING quindi è un metodo differente dal tradizionale processo di riciclaggio, il RECYCLING, che prevede di generare sottoprodotti dal materiale di partenza attraverso un procedimento industriale.

Upcycle House è un progetto sperimentale realizzato nella città di Nyborg, in Danimarca, dallo studio Lendager Architect in collaborazione con la Realdania Byg foundation, fondazione danese che promuove l’innovazione e le pratiche per un’edilizia sostenibile. I lavori di costruzione sono terminati nel dicembre 2013.

Upcycle House è una casa unifamiliare costruita solo con materiali e oggetti di riciclo, composta da un’area giorno, quattro camere da letto, un bagno, un porticato, una serra e una terrazza a sud. La struttura portante è stata realizzata impiegando due container navali, il tetto è costituito da lastre di alluminio provenienti da lattine, le pareti perimetrali sono rivestite con carta di giornali trasformati in lana di carta che consente l’isolamento termico della parete verticale. Come isolante del terreno sono state impiegate bottiglie di vetro frantumate. Il pavimento è realizzato con sughero e granulati plastici, mentre per la pavimentazione del bagno  è stato impiegato vetro riciclato.

Oltre all’utilizzo di materiali riciclati, il progetto è stato concepito ponendo grande attenzione ai sistemi passivi come la ventilazione naturale, le superfici vetrate e l’orientamento, per rispondere ad elevati standard di sostenibilità ambientale. Saranno previsti inoltre, sistemi per il riciclo delle acque meteoriche e per la produzione di energia solare per aumentare l’efficienza e il risparmio energetico. Tutto questo è stato realizzato con un costo complessivo inferiore a 140 mila euro.

I risultati ottenuti dalla sperimentazione danese sono considerevoli: le emissioni di CO2 sono diminuite dai tradizionali 5 kg/mq annui a soli 0,7 kg/mq annui, rendendo possibile l’idea di realizzare una casa sostenibile, economica e dall’elevato comfort abitativo.

Upcycle House è un grande traguardo per i suoi progettisti, ma anche un esempio replicabile ed un punto di partenza verso un’architettura promotrice di “edifici ad energia ed emissioni zero”.

Resta allora da condividere la domanda posta da Anders Lendager:

 “Inizialmente abbiamo pensato che una riduzione del 65% di CO2 non fosse realistica, ma una volta effettuato l’LCA (Life Cycle Assesment) su tutti i materiali del progetto, abbiamo scoperto una riduzione delle emissioni di CO2 pari all’86%. Con queste premesse perché nei codici di costruzione non è già stata prevista per legge una percentuale di materiali riciclati?”.    

 

IMAGE CREDITS: trends.archiexpo.com