Procede spedita la costruzione dell‘ospedale da 1.000 posti letto a Wuhan, realizzato in tempi record per contenere e curare i pazienti sospettati di contrarre il coronavirus. Dopo soli 4 giorni infatti è stato concluso il primo edificio del Wuhan Huoshenshan Hospistal, come visibile da foto e video che mostrano l’avanzamento dei lavori dell’ospedale esclusivo per il coronavirus in Cina. Con questo ritmo il primo paziente potrebbe essere ricoverato addirittura il 3 febbraio.

Il nuovo ospedale sarà dotato di una vasta area per il pronto soccorso e si estenderà per 25.000 metri quadrati nel distretto di Caidian, nella parte occidentale della città di Wuhan. I ritmi serrati di costruzione sono necessari per contenere il coronavirus, che al momento ha infettato quasi 3.000 persone in Cina e ucciso 81 persone.

Coronavirus Cina, foto e video dell’ospedale

Video e timelapse mostrano che i lavori per l’emergenza coronavirus in Cina procedono senza sosta.

La fotografie aeree mostrano circa 60 scavatori e migliaia di operai all’opera. I lavori continuano senza sosta 24 ore su 24 ed è addirittura possibile che, continuando con questa forza lavoro e a questo ritmo, l’ospedale possa essere pronto in anticipo.

Il nuovo ospedale di Wuhan sarà realizzato con elementi prefabbricati, l’unica maniera possibile per costruire questa struttura in tempi record.

L’emittente statale CGTN realizza quotidianamente un live stream per mostrare l’avanzamento dei lavori giorno e notte.

Il governo locale ha inoltre deciso di costruire altre due nuovi ospedali a Wuhan. Il Leishenshan Hospital, più grande con una capienza di 1300 posti, e il Huoshenshan Hospital, che conterrà dai 700 ai 1000 posti letto. Entrambe le strutture saranno dedicate esclusivamente alla terapia specifica dell’infezione, e dovrebbero essere ultimati tra il 3 e il 5 febbraio.

L’urgente incarico di costruzione è stato assegnato a quattro società gestite dal governo: China Construction Third Engineering Bureau, Wuhan Construction Engineering Group, Wuhan Municipal Engineering Design and Research Institute e Wuhan Hanyan Municipal Construction Group.

Gli ospedali prendono ispirazione dai diversi centri medici temporanei costruiti a Pechino in sette giorni per affrontare la SARS nel 2003. Questi ospedali furono in grado di curare un settimo dei pazienti affetti dalla SARS nel giro di due mesi.