SEGUICI SU:

DELLO STESSO AUTORE

INSTAGRAM

CORRELATI

Il Qatar realizzerà alberghi galleggianti per i mondiali del 2022

Il 21 Novembre 2022 prenderanno inizio i campionati mondiali di calcio, organizzati dalla FIFA (Fédération Internationale de Football Association), con la tradizionale cadenza di stampo olimpico, ovvero ogni quattro anni. Si è discusso molto su questi mondiali, sulla loro organizzazione e le tempistiche di attuazione (si giocheranno in inverno), ma i lavori stanno procedendo e tutto il Qatar è in fermento per i preparativi. In particolar modo nei pressi dell’Isola di Qetaifan Nord, situata nei pressi del Lusail Iconic Stadium sede di apertura e chiusura della manifestazione, nella quale è prevista la realizzazione di 16 alberghi galleggianti per i mondiali in Qatar.

Al di là dei vari stadi, fra cui annoveriamo una delle ultime opere di Zaha Hadid ed uno stadio costruito con dei container (ne abbiamo parlato qui), l’organizzazione si è occupata anche dell’ambito ricettivo dell’evento. Sono stati infatti presentati i progetti per ben 16 alberghi, per il mondiale in Qatar, destinati ai tifosi provenienti da tutto il mondo. Questi hotel marini, simili a enormi yacht di lusso, presentano un design unico che renderà l’Isola di Qetaifan Nord una delle principali attrazioni turistiche del Qatar nel prossimo futuro.

Gli alberghi per Qatar 2022

Le previsioni di affluenza per il 2022 rasentano il milione di visitatori. Attualmente il paese è provvisto di 40.000 camere d’albergo. Così nasce l’idea di progettare degli hotel galleggianti che potessero accogliere i turisti e i tifosi per i Mondiali e che sfruttassero la vicinanza del Qatar al Golfo del Persico. I 16 hotel galleggianti, progettati dallo studio di architettura finlandese Sigge Architect e costruiti dalla società di costruzioni immobiliari Admares, sorgeranno sulle rive dell’Isola di Qetaifan Nord, vicino allo stadio internazionale di Lusail, che ospiterà le partite di apertura e le finali della Coppa del Mondo FIFA 2022.

Qatar Alberghi
I 16 alberghi al tramonto, da archdaily.com

Le strutture saranno lunghe 72 metri e larghe 16 metri, ciascuna avrà a disposizione 101 camere, un ristorante e un lounge bar. Tutti i 16 gli alberghi in Qatar si svilupperanno su quattro piani e saranno identici, offrendo un totale di 1616 camere d’albergo galleggianti. Questi hotel rappresentano soluzioni sostenibili all’imminente necessità di alloggi del Qatar e saranno costruiti con il minimo impatto ecologico rispettando i più rigorosi standard energetici. Le strutture galleggianti saranno autosufficienti sfruttando l’energia solare.

“Questa è la prima volta in assoluto che immobili galleggianti puri sono stati utilizzati come soluzione temporanea per le esigenze di alloggio su questa scala. Questi hotel non richiedono grandi porti e acque profonde poiché il loro pescaggio è significativamente inferiore rispetto alle grandi navi da crociera ”, afferma Mikael Hedberg, CEO di ADMARES, che aggiunge: “Dopo la Coppa del Mondo, gli hotel possono essere collocati in qualsiasi località costiera dove l’acqua è profonda almeno 4 metri” per continuare la loro vita per altri 50 anni nel pieno rispetto del Pianeta.

L’isola di Qetaifan Nord

L’Isola di Qetaifan Nord, dove sorgeranno i 16 alberghi galleggianti per i mondiali in Qatar, è posta al largo di Lusail City. Lusail è una città che non esisteva fino al 2014, quando il Qatar è stato selezionato per ospitare la Coppa del Mondo FIFA 2022, e la sua costruzione dal nulla è costata 45 miliardi di dollari. L’Isola di Qetaifan Nord si estende per circa 1,3 milioni di metri quadrati e offrirà ai visitatori dei Mondiali 830.000 metri quadrati di attrazioni, con sette spiagge che ne faranno la principale destinazione sul lungomare della città di Lusail.

Qatar Alberghi
L’Isola di Qetaifan Nord, da luxurylifestyleawards.com

L’idea MSC

Un’idea molto simile a quella della realizzazione degli alberghi è stata proposta dalla stessa organizzazione ad MSC Crociere, la quale ha messo a disposizione due delle sue navi per accogliere i turisti in Qatar per i Mondiali 2022. Il progetto, ancora in fase embrionale, prevede l’ormeggio delle navi da crociera nel porto di Doha, la capitale del Qatar, utilizzando le loro cabine come comuni camere d’albergo. Migliaia di appassionati di calcio potranno alloggiare a bordo, senza dover rinunciare ad alcuna comodità. In realtà non si tratta di una vera e propria novità. Già il Giappone ha annunciato di aver scelto questa soluzione per ospitare i tantissimi spettatori pronti ad assistere alle Olimpiadi di Tokyo 2020, che si attesteranno tra le più seguite di sempre.

Qatar Alberghi
Il porto di Doha, Dreamblogcruisemagazine.com

Le navi che verranno noleggiate sono la MSC Poesia e la MSC Europa, secondo quanto rivelato dal contratto che il Supreme Committee for Delivery & Legacy del Qatar ha firmato con la compagnia navale. La prima è un’ammiraglia ormai da tempo “rodata” su diverse tratte tra le più affascinanti di quelle offerte dalla MSC. La seconda invece è ancora in costruzione, nel cantiere di Saint-Nazaire in Francia, e verrà consegnata proprio nel 2022. Insieme, le due navi offriranno ben 4.000 cabine dove i tifosi potranno trovare sistemazione durante i Mondiali in Qatar. Quindi ad i Mondiali del 2022, nell’attesa dell’inizio delle qualificazioni, l’Italia può dirsi già presente, naturalmente, sperando che gli alberghi galleggianti o le crociere di MSC possano ospitare tanti italiani accorsi per tifare la nostra nazionale.

Grazie per essere arrivato fin qui

Per garantire lo standard di informazione che amiamo abbiamo dato la possibilità ai nostri lettori di sostenerci, dando la possibilità di:
- leggere tutti gli articoli del network (10 siti) SENZA banner pubblicitari
- proporre ai nostri team le TEMATICHE da analizzare negli articoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Mariano Iengohttps://buildingcue.it
Studente di Ingegneria Edile-Architettura presso il Politecnico dell'Università Federico II di Napoli. Diplomato in maturità classica al Liceo Classico Ginnasio J.Sannazaro. Appassionato di architettura e sport. Interessato alle nuove tecnologie in ambito edilizio ed alla comprensione degli aspetti compositivi dell'architettura e dei suoi spazi. La passione per gli studi intrapresi, nasce dalla volontà di conoscere gli aspetti intrinseci di una delle componenti fondamentali della vita dell'uomo: l'abitare.