SEGUICI SU:

DELLO STESSO AUTORE

INSTAGRAM

CORRELATI

Vibre è alla ricerca di ingegneri civili e architetti

Vibre è una startup italiana attiva nel mondo delle interfacce cervello-computer, sistemi in grado di connettere la nostra mente con dispositivi di ogni genere. Nata come una realtà specifica del settore biomedico, Vibre è ora in continua espansione. Dopo MindPrint, BrainArt, MindPulse e MindFeel, la startup di Cesena ha in mente un grande progetto frutto di questo momento di estremo cambiamento sociale ed economico causato dalla pandemia di CoVid-19. Ed è per questo che ora Vibre è alla ricerca anche di ingegneri civili e architetti.

La pandemia sta cambiando molto velocemente le nostre vite, accelerando dei trend che si consolideranno nel tempo

Il nuovo progetto di Vibre “mira a riprogettare e re-ingegnerizzare il nostro mondo, allo scopo di contenere virus e batteri minimizzando il rischio di infezione.” Chiaro riferimento all’epidemia di questi mesi, ma non solo. Perché in un mondo sempre più connesso, globalizzato e scientificamente avanzato, non bisognerà mai più farsi trovare impreparati ad improvvise emergenze sanitarie. Il CoViD-19 ha evidenziato quanto siano fragili e poco sicuri alcuni meccanismi nel 2020, come il controllo delle masse. Ma cosa potrà accadere in futuro?

Questa pandemia ha cambiato la nostra professione, con milioni di persone che hanno scoperto lo smart working. Ma ha cambiato anche la nostra società, facendoci riscoprire la mancanza degli affetti più cari e di un contatto fisico. Nei casi più gravi, purtroppo, questa pandemia ha creato anche una grave crisi economica, con tante piccole attività costrette a chiudere i battenti. Ora è però il momento di ripartire, di creare un’alternativa per il futuro. Di tracciare una strada definita affinché quello che stiamo vivendo questi mesi non si ripeta mai più. Ed è per questo che Vibre ha deciso di avviare un progetto innovativo che coinvolgerà figure diverse professionali.

Vibre è alla ricerca di ingegneri civili e architetti

Vibre ha aperto una call, valida fino a domenica 10 maggio, rivolta alle seguenti figure professionali:

  • Architetti e/o designer di interni con approccio innovativo e “umano-centrico”;
  • Architetti e/o Ingegneri civili con istruzione ed esperienza su normative della sicurezza sul lavoro;
  • Ingegneri gestionali con approccio data-centric ed attitudine alla formalizzazione di processi;
  • Ingegneri Biomedici ed Elettronici specializzati in biostrumentazione;
  • Epidemiologi, virologi e biologi con specializzazione su diffusione di patologie;
  • Psicologi e/o sociologi che si occupano di analisti e modelli comportamentali delle folle;
  • Data Scientist con esperienza su dati comportamentali;

Se sei interessato, invia il tuo CV assieme ad una breve presentazione tramite l’apposito form contatti di Vibre. Successivamente, sarà concordata una chiamata in cui ti saranno forniti informazioni più specifiche sul progetto.

Grazie per essere arrivato fin qui

Per garantire lo standard di informazione che amiamo abbiamo dato la possibilità ai nostri lettori di sostenerci, dando la possibilità di:
- leggere tutti gli articoli del network (10 siti) SENZA banner pubblicitari
- proporre ai nostri team le TEMATICHE da analizzare negli articoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Massimiliano Russohttp://building.closeupengineering.it
Laureato in Ingegneria Civile e Ambientale presso il Politecnico di Bari, ora studente di Ingegneria Strutturale presso l'Università di Pavia. Giocatore di pallavolo ma amante del tennis, appassionato di musica e talvolta musicista, amo la natura e vorrei restituire ad essa ciò che l'uomo le ha sottratto immeritatamente per troppo tempo.