Home » Architettura » Torre Eiffel, ecco 8 monumenti nel mondo a cui ha fatto da musa ispiratrice

Torre Eiffel, ecco 8 monumenti nel mondo a cui ha fatto da musa ispiratrice

La Torre Eiffel, il simbolo di Parigi da oltre 130 anni, è uno dei monumenti più iconici al mondo, e per questo anche uno dei più “copiati”. Dal Sudamerica fino in Giappone, conosciamone 8 fra le interpretazioni più curiose e famose

Categorie Architettura
Vuoi leggere oltre 10mila articoli di scienza e tecnologia senza pubblicità?
ABBONATI A 0,96€/SETTIMANA

Pensate ad una qualsiasi città iconica del mondo, la prima che vi venga in mente. Fatto? Ottimo, ora immaginatela senza il suo monumento più importante e caratteristico, secondo voi sarebbe la stessa cosa? Probabilmente, anzi certamente, no! Facciamo qualche breve esempio per confermare quanto abbiamo detto. Riuscireste ad immaginare Roma senza il Colosseo o il Pantheon? Non sarebbe affatto la Città Eterna che tutto il mondo milioni di turisti ogni anno visitano e amano. Il discorso, applicato a qualsiasi altra importante e famosa città porterebbe allo stesso risultato.

Togliete le Piramidi alla necropoli egizia di Giza, il Partenone da Atene, la Statua della Libertà da New York o la Sagrada Familia da Barcellona. Non si perderebbe solo un monumento in quanto tale, ma proprio l’essenza della città, uno dei suoi principali punti di riferimento, un “posto sicuro” per gli abitanti e la ricompensa più bella del viaggio per i turisti. Questi monumenti, da secoli o da millenni, definiscono inequivocabilmente le skylines dei luoghi detti, rendendole riconoscibili praticamente da chiunque. A questa cerchia di monumenti di fama ed importanza tale da legare a sé, indissolubilmente, la città a cui appartengono non può certo mancare la Torre Eiffel.

L’opera, classe 1889, porta la firma dell’Ing. Gustave Eiffel (da cui prende il nome), autore di tantissime opere d’arte in acciaio sparse nel mondo (come lo splendido ponte ad arco Dom Luis I ad Oporto) e i suoi “discepoli” Koechlin e Nouguier. Si tratta di un monumento senza età, che ha letteralmente trasceso la storia; e pensare che, originariamente, la Torre Eiffel venne pensata come struttura temporanea! Il simbolo dell’Esposizione Universale di Parigi, da allora, ha attirato a sé centinaia di milioni di turisti, oltre che “copie” più o meno fedeli nel mondo. E, per l’appunto, ecco a voi 8 tra le più famose!

1 – La replica della Torre Eiffel di Las Vegas (USA)

Non si può non cominciare dalla replica più famosa della Torre Eiffel, ossia quella di Las Vegas, la “città del vizio” per eccellenza. In primis perché di fatto si tratta di una vera e propria copia della più celebre torre parigina (anche se in scala 1:2 rispetto all’originale), inoltre perché è una delle attrazioni più interessanti della città. La torre fa parte dell’hotel e casinò Paris Las Vegas, che si trova sulla Strip, il viale più famoso della città, assieme ad altre famosissime repliche monumentali quali il Canal Grande di Venezia e di una piramide egizia.

La Torre Eiffel di Las Vegas è alta 165 metri, che è come detto l’esatta metà dell’altezza dell’originale di Parigi. È stata progettata seguendo fedelmente il progtto originario di Eiffel e colleghi, ed inaugurata nel 1999. La torre ha un ponte di osservazione al 46° piano, che offre una vista sulla Strip di Las Vegas e sulle aree circostanti. I visitatori della Torre Eiffel di Las Vegas possono fare un giro in ascensore fino al ponte di osservazione, che si trova a circa 140 metri da terra. Questo è aperto tutti i giorni dalle 9:30 a mezzanotte e offre viste mozzafiato della città, soprattutto di notte quando la città è illuminata.

Sulla torre c’è anche un ristorante, chiamato Eiffel Tower Restaurant, che si trova all’11° piano e offre (chiaramente) cucina francese. Il ristorante è noto per le sue viste mozzafiato sulla Strip di Las Vegas ed è stato presentato in molti film e programmi TV. La Torre Eiffel di Las Vegas è una delle attrazioni turistiche più popolari della città ed è tappa obbligata per chiunque ami  panorami mozzafiato, cucina francese o semplicemente voglia provare un assaggio di Parigi a Las Vegas.

Replica della Torre Eiffel di Las Vegas

2 – La Blackpool Tower (UK)

Se la replica della Torre Eiffel di Las Vegas è probabilmente la copia più grande e famosa al mondo dell’originale parigino, a Blackpool, in Inghilterra, se ne trova una delle più antiche. Parliamo della Blackpool Tower, attrazione turistica di epoca vittoriana situata nel Lancashire e fortemente voluta dall’allora sindaco della città. Sir John Bickerstaffe, infatti, rimase così colpito nel vedere la Torre Eiffel all’Esposizione del 1889 che commissionò la costruzione di una torre simile nella sua città.

Progettata dagli architetti James Maxwell e Charles Tuke ed aperta al pubblico nel 1894, la Blackpool Tower si erge per 158 metri d’altezza (all’epoca era la struttura più alta di tutto l’impero britannico). E’ composta da cinque sezioni principali:

  • la base, che ospita l’ingresso e una sala da ballo;
  • una porzione inferiore, che contiene l’acquario;
  • la porzione mediana, che ospita il circo;
  • la porzione superiore, che contiene un ponte di osservazione e un ristorante;
  • l’estremità coronata, con pennone e banderuola.

Una delle attrazioni più popolari della torre è lo SkyWalk di vetro, che si trova all’ultimo piano e consente ai visitatori di attraversare un pavimento di vetro con vista sulla strada sottostante. Altre famose attrazioni nella torre includono la Tower Ballroom, il Tower Circus e il Tower Dungeon, un’attrazione a tema medievale. La torre, che ha solamente 5 anni in meno della Torre Eiffel, ha subìto negli anni diversi lavori di ristrutturazione ed ammodernamento, tra cui l’aggiunta di nuove attrazioni e la sostituzione dell’impianto idraulico originario con uno elettrico. Nel 2011 è stato intrapreso un importante progetto di ristrutturazione per riportare la torre al suo antico splendore.

Con oltre 650.000 visitatori all’anno e comparse in diversi film, programmi TV e video musicali, la Blackpool Tower è indubbiamente una delle attrazioni locali più interessanti.

Blackpool Tower

3 – La Petrin Tower (Repubblica Ceca)

Restando in tema di antichità (parlare di vecchiaia per queste opere d’arte non è elegante), la Blackpool Tower merita assoluto rispetto, ma c’è addirittura chi la batte. A Praga, capitale della Repubblica Ceca, si trova infatti la Petrin Tower, aperta al pubblico nel 1891, solamente due anni dopo la “sorella maggiore” parigina! È una popolare attrazione turistica che offre viste mozzafiato della città dal suo ponte di osservazione più alto.

La Petrin Tower venne costruita nell’ambito dell’Esposizione Giubilare, che celebrava il 50° anniversario dell’ascesa al trono dell’imperatore Francesco Giuseppe I. Alta 63.5 metri (quindi piuttosto piccola rispetto all’originale) e costruita in ferro, è ispirata alla Torre Eiffel a Parigi ed il suo design ricorda appunto una versione in miniatura del famoso punto di riferimento francese. La torre si trova in cima alla collina di Petrin, un’area verde nel centro di Praga. I visitatori possono raggiungere la cima della collina prendendo una funicolare o salendo un ripido sentiero.

La torre ha svolto un ruolo significativo nella storia ceca, fungendo da punto d’osservazione per la città durante i periodi di guerra e disordini politici. Oggi è principalmente popolare attrazione turistica e simbolo del ricco patrimonio culturale di Praga. Per goderne della vista dall’alto si salgono i circa 300 gradini (l’ascensore è solamente di servizio, quindi rassegnatevi ad una bella dose d’attività fisica) e si raggiunge il ponte di osservazione a 55 metri di altezza. In alternativa, si può sostare su quello inferiore che si trova a circa 30 metri di altezza.

Lo sforzo fisico, però, ricompensa alla grande: in una giornata limpida, i visitatori possono vedere fino alle montagne ceche. Nel caso in cui voleste rimanere coi piedi per terra, alla base della torre ci sono un ristorante ed un piccolo negozio di souvenir.

Petrin Tower

4 – La Tokyo Tower (Giappone)

Se pensate che le repliche della Torre Eiffel siano solamente presenti nell’Occidente del mondo vi sbagliate! A Tokyo infatti c’è una struttura, fortemente ispirata all’iconica torre parigina, addirittura più grande dell’originale. E’ la Tokyo Tower, famoso punto di riferimento e torre di comunicazione progettata da Tachu Naito, famoso architetto giapponese, e realizzata nel 1958. Coi suoi 333 metri di altezza, supera l’originale Torre Eiffel di una manciata di metri, ed attualmente è la seconda struttura più alta del Giappone, dietro solamente ai vertiginosi 634 metri dell’Albero del Cielo.

La torre, caratterizzata da una verniciatura bianca ed arancione internazionale per essere facilmente individuata dai velivoli circostanti,  ha due piattaforme di osservazione, una a 150 metri e l’altra a 250 metri. I visitatori possono godere di una vista panoramica mozzafiato della capitale giapponese da questi ponti di osservazione. Oltre che famosa attrazione turistica, con milioni di visitatori ogni anno, la Tokyo Tower ha la funzione principale di torre di comunicazione per le trasmissioni radiofoniche e televisive.

Questa torre, a differenza della precedente Petrin Tower, risulta molto più facilmente raggiungibile da chiunque voglia visitarla. Può infatti essere raggiunta  con i mezzi pubblici, con diverse linee ferroviarie e con la metropolitana che la collegano alla zona circostante. Chi giunge alla Tokyo Tower, prima o dopo averla  “scalata” e aver goduto della vista panoramica della città, può fare un salto a FootTown, un edificio di quattro piani direttamente sotto la torre, che ospita musei, ristoranti e negozi.

Se di giorno la Tokyo Tower mostra la sua tipica livrea anti-collisione, di notte si trasforma! Viene infatti illuminata con vari colori e motivi, rendendola un luogo popolare per la fotografia notturna. Insomma, la Tokyo Tower è un’attrazione da non perdere per chiunque visiti Tokyo, offrendo una combinazione unica di storia, ingegneria e viste mozzafiato della città.

Tokyo Tower

5 – La replica della Torre Eiffel di Hangzhou (Cina)

Poteva mai mancare la Cina all’appello delle nazioni che possano annoverare fra i propri monumenti una replica della Torre Eiffel? Sicuramente no, ed infatti eccoci qua! Una delle repliche cinesi della Torre Eiffel, in scala reale dell’originale parigina, si trova nella città di Hangzhou, nella provincia di Zhejiang, in Cina. Più precisamente l’opera is trova nell’enorme complesso residenziale di Tianducheng, centralmente ad una gigantesca piazza verde, dove molto somiglia alla capitale francese.

A partire proprio dalla replica in scala 1:3 della Torre Eiffel. La costruzione della torre, iniziata nel 2007, è stata completata nel 2010. Raggiunge un’altezza di 108 metri ed è, come detto, circa un terzo dell’altezza dell’ originale. La torre è in acciaio ed è dipinta con la stessa tonalità di rosso bruno della torre originale di Parigi. La torre funge da attrazione turistica e comprende un ponte di osservazione, un ristorante e un bar. I visitatori possono prendere un ascensore fino al ponte di osservazione per godere della vista della città di Hangzhou e delle aree circostanti. La torre è utilizzata anche per vari eventi e cerimonie, come matrimoni, ricevimenti, mostre e spettacoli culturali.

La replica cinese della Torre Eiffel è stata oggetto di controversia, con alcuni critici che hanno sostenuto come sia un simbolo dell’imperialismo culturale cinese e della mancanza di originalità. Tuttavia, i sostenitori della torre sostengono che serva da simbolo della crescente influenza e potenza economica della Cina. E non può che essere così, aggiungendo che quest’opera sia indubbiamente importante punto di riferimento turistico, locale e non (si tratta pur sempre di una fedele riproduzione della Torre Eiffel).

Siamo arrivati a metà del nostro percorso attraverso le 10 repliche (più o meno fedeli) della Torre Eiffel nel mondo. Pronti a scoprire le restanti cinque?

Replica della Torre Eiffel di Hangzhou

6 – La Torre dell’AWA di Sydney (Australia)

Europa, Asia ed ora Oceania, anche nel continente più piccolo del mondo ci sono repliche della Torre Eiffel degne di nota. Una delle più interessanti in questo senso è la Torre dell’AWA (Amalgamated Wireless Australasia), grattacielo di interesse storio-culturale facente parte di un più ampio complesso di edifici di Sydney. Si trova infatti al 45-47 di York Street nel quartiere centrale degli affari (CBD) di Sydney ed è uno degli edifici più riconoscibili della città.

La torre, completata nel 1939 e progettata dagli architetti australiani Morrow e Gordon, si trova in cima ad un edificio alto 114 metri, con 26 piani. Al momento del suo completamento, era l’edificio più alto di Sydney e l’edificio per uffici più alto dell’intero emisfero australe. La costruzione della Torre dell’AWA ebbe l’obiettivo di realizzare il quartier generale della società Amalgamated Wireless Australasia, una delle principali società di telecomunicazioni in Australia. L’edificio è stato progettato per riflettere l’esperienza tecnologica dell’azienda e presenta caratteristiche innovative come l’aria condizionata e una prima forma di consegna della posta elettronica.

Il design della torre sommitale è influenzato dallo stile Art Déco, che era popolare all’epoca. Presenta un design a gradini, con una torre che si eleva da una base a podio. La torre è rivestita in arenaria e presenta una caratteristica forma curva alla sommità. Nel 1992, la Torre dell’AWA è stata inserita nel New South Wales State Heritage Register per il suo significato architettonico. Nel 1999 la struttura è stata oggetto di un’importante ristrutturazione, che ha comportato l’aggiunta di un nuovo ingresso e di un atrio, nonché la ristrutturazione degli spazi interni.

Oggi, la Torre dell’AWA è utilizzata principalmente ad uso commerciale, restando comunque una popolare attrazione turistica, con i visitatori che possono effettuare interessanti visite guidate all’interno dell’edificio.

Torre dell’AWA di Sydney

7 – La vecchia Torre della radio di Berlino (Germania)

Si torna in Europa per ammirare, ora, la vecchia Torre della radio della capitale tedesca, nota in lingua originale come Berliner Funkturm. La realizzazione di questa famosa opera risale al periodo tra il 1924 e il 1926 e porta la firma dell’architetto Heinrich Straumer e dell’ingegnere Fritz Schieler. La torre è alta circa 147 metri (circa metà altezza rispetto all’originale Torre Eiffel) e si trova nel quartiere berlinese di Charlottenburg-Wilmersdorf.

La torre fu originariamente costruita per fungere da torre di trasmissione per i segnali radiofonici e televisivi. È stato utilizzato anche per trasmissioni televisive sperimentali negli anni ’30. Durante la seconda guerra mondiale la torre fu danneggiata dai bombardamenti alleati, ma fu ricostruita e restaurata nel dopoguerra. Nei primi anni ’70 dalla torre, considerata ormai vetusta e tecnologicamente superata, cessano definitivamente le trasmissioni radio. E’ comunque solo a fine degli anni ’80 che avviene lo smontaggio degli ultimi ripetitori rimasti installati sulla torre.

Oggi la Berliner Funkturm è principalmente utilizzata come attrazione turistica cittadina. I visitatori possono infatti prendere un ascensore fino al ponte di osservazione, situato a un’altezza di 126 metri (413 piedi), e godere di una vista panoramica della città. Il ponte di osservazione dispone anche di un ristorante, che offre cucina tradizionale tedesca. La Berliner Funkturm è anche utilizzata come sede di mostre, fiere e altri eventi. La torre ha una grande sala espositiva situata alla sua base, che può essere utilizzata per vari scopi.

Oltre ai suoi scopi funzionali e turistici, la Berliner Funkturm è anche un simbolo di modernità e progresso tecnologico di Berlino. È spesso raffigurata nell’arte e nei media come un simbolo della città, ed è diventata un importante punto di riferimento sia per i berlinesi che per i visitatori forestieri.

Berliner Funkturm

8 – La TV e Radio Tower di Riga (Lettonia)

Fermo restando che esistano centinaia di altre repliche, copie ed ispirazioni della Torre Eiffel in tutto il mondo, chiudiamo questa rassegna delle 8 fra le più famose “sorelle” dell’opera parigina con una struttura decisamente sui generis. Il riferimento va alla Torre radiotelevisiva di Riga, che alla Torre Eiffel s’ispira alla lontana pur ricordandola non appena la si guarda per la prima volta.

La Torre radiotelevisiva di Riga è un importante punto di riferimento situato nel quartiere Mezaparks della capitale lettone. È la struttura più alta degli stati baltici, con un’altezza di 368.5 metri (quasi 40 metri in più della Torre Eiffel!), nonchè una delle torri più alte d’Europa. Progettata dall’architetto lettone Viktors Jansons e completata nel 1986, durante l’era sovietica, ha la chiara funzione di mezzo per telecomunicazioni in tutta la regione e continua a servire a tale scopo ancora oggi. La struttura è gestita dalla società statale lettone Latvijas Televīzija.

Come detto prima, è probabilmente la forma più lontana dalla torre originale che si possa trovare al mondo. Condividono solamente l’essere due torri a traliccio in acciaio, con forme snelle e piramidali e ponti di osservazione che consentono ai visitatori di vedere i dintorni dall’alto. Ma è qui che finiscono i paragoni, perché tutto il resto sono solo differenze. Il risultato però è comunque molto gradevole ed interessante, come una sorta di rivisitazione in chiave moderna della Torre Eiffel.

I visitatori della torre possono prendere un ascensore ad alta velocità fino al ponte di osservazione, posto a 97 metri d’altezza. Dal ponte, i visitatori possono godere di una vista panoramica di Riga e della zona circostante. C’è anche un ristorante girevole situato ad un’altezza di 90 metri dal suolo, che offre un’esperienza culinaria unica con vista sulla città.

TV e Radio Tower di Riga

FONTI VERIFICATE

Lascia un commento